Bosch: BOSCH CONCLUDE IL VIAGGIO A BORDO DEL TRENO VERDE

Oggi si è concluso ufficialmente il viaggio di Bosch a bordo del Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane. Partito il 18 febbraio scorso da Palermo, il convoglio ha raggiunto Milano lo scorso 3 aprile, presso il binario 1 della stazione di Porta Garibaldi, alla presenza di Claudia Maria Terzi – assessore alle Infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile di Regione Lombardia e Marco Granelli – assessore Mobilità e Ambiente del Comune di Milano. Bosch ha percorso l’Italia in 12 tappe (Palermo, Bari, Napoli, Roma, Pescara, Arezzo, Civitanova Marche, Rimini, Padova, Genova, Torino e Milano) per sensibilizzare i visitatori sul tema della mobilità sostenibile, allestendo un proprio corner all’interno della seconda carrozza.
Ogni tappa, della durata di tre giorni, ha accolto scolaresche e visitatori. Ben 16.000 studenti hanno avuto la possibilità di interagire con i materiali messi a disposizione da Bosch, in compagnia di Roby, la mascotte di Missione Ambiente.

Questo progetto, che rientra nelle attività di Corporate Social Responsibility dell’azienda, da oltre dieci anni ha l’obiettivo di sensibilizzare i ragazzi e le loro famiglie sull’importanza dei piccoli gesti quotidiani, nella salvaguardia delle risorse ambientali e nell’uso responsabile delle nuove tecnologie.
Bosch ha presentato agli oltre 30.000 visitatori la propria visione della mobilità fondata sui tre pilastri automazione, connettività ed elettrificazione. Nel 2018, la multinazionale tedesca ha completato 30 progetti di mobilità elettrica e punta, entro il 2025, a raggiungere un fatturato di cinque miliardi di euro in questo settore. Il futuro della mobilità, dunque, per Bosch è a zero emissioni.
Per questo, in occasione delle tappe di Torino e Milano, Bosch ha esposto due eBike, esempio virtuoso di una mobilità sostenibile. Le biciclette a pedalata assistita permettono, infatti, rapidi spostamenti grazie a batterie sempre più leggere e performanti.

La tappa del capoluogo ligure, invece, è stata l’occasione per Bosch di presentare Progetto Genova, dedicato agli studenti delle scuole limitrofe al Ponte Morandi. L’iniziativa di Allenarsi per il Futuro, il progetto di Bosch e Randstad per l’orientamento e la formazione dei giovani nelle scuole attraverso la metafora dello sport, mira a offrire almeno 20 PCTO (percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento), coinvolgendo circa dieci istituti superiori del territorio.
La missione di questa 31° edizione del Treno Verde è stata quella di definire il quadro delle migliori esperienze nazionali e tracciare le linee guida per una mobilità a zero emissioni. Questo obiettivo è perseguito anche da Bosch che da anni si impegna a creare un ambiente urbano sicuro, connesso e sostenibile offrendo servizi e soluzioni che, passo e dopo passo, plasmano la mobilità del futuro.