Sicilia: CHINNICI “INSULARITÀ PROGETTO ANCORA INCOMPLETO”

La risoluzione che riconosce lo stato di insularità della Sicilia e della Sardegna “è stata votata con convinzione” dal Parlamento europeo ma “poi si è fermata lì”, “è questa la verità”. Lo ha detto Caterina Chinnici, capolista del Pd nella circoscrizione Isole alle elezioni europee, nel corso di un forum dell’Agenzia di Stampa Italpress.

“Abbiamo chiesto una strategia specifica per l’insularità, che significa una serie di interventi, fra cui anche una fiscalità di vantaggio che potrebbe aiutare questi territori – ha aggiunto l’eurodeputato -. Occorre che a fronte delle premesse che questa legislatura ha posto, la prossima lavori perché diventino interventi concreti e perché la commissione adotti misure e finanziamenti specifici per le Isole”. 

Per Caterina Chinnici, però, sarebbe utile anche una maggiore collaborazione tra eurodeputati che, pur provenendo dallo stesso Paese, non riescono ancora a fare squadra su tematiche di particolare interesse per i territori.  

“Gli italiani purtroppo a volte si sono distinti per assenza e soprattutto non c’è stata continuità da una legistatura all’altra”, ha aggiunto l’europarlamentare.

“Fa rabbia anche che ci sia una gran quantità di finanziamenti disponibili e che spesso in regioni del Sud come la Sicilia si perdano. L’obiettivo nei prossimi mesi è quindi quello di lavorare anche per la semplificazione delle procedure per ottenere i finanziamenti indiretti. Chiederò anche alla Regione Siciliana di attivare l’ufficio di Bruxelles e che i funzionari facciano formazione anche in Europa”.