Federscherma: SCIABOLA, MARTINA CRISCIO SOTTO IL PODIO A MOSCA

Martina Criscio si ferma ai piedi del podio al Grand Prix FIE di sciabola femminile in corso a Mosca. L’azzurra esce sconfitta dall’assalto dei quarti di finale contro l’ungherese Liza Pusztai, capace di piazzare la stoccata del 15-14 interrompendo il tentativo di rimonta condotto dalla pugliese. La sciabolatrice dell’Esercito aveva staccato il pass per i quarti di finale grazie al successo per 15-12 sulla sudcoreana Choi Sooyeon. In precedenza Martina Criscio aveva esordito vincendo per 15-14 il match contro la tedesca Anna Limbach e poi aveva fermato l’avanzata della francese, testa di serie numero 2 del tabellone, Cecilia Berder col punteggio di 15-12. Si fermano agli ottavi di finale invece Irene Vecchi, Rossella Gregorio e Chiara Mormile. La prima è stata sconfitta dalla plurititolata russa Sofya Velikaya, poi vincitrice finale della gara, col punteggio di 15-7. Identico score anche quello che ferma la corsa di Rossella Gregorio, contro la russa Yana Egorian. Punteggio di 15-7 anche per la cinese Qian Jiarui contro Chiara Mormile.
Eliminate invece nel tabellone delle 32 Sofia Ciaraglia, sconfitta anche lei dalla russa Sofya Velikaya per 15-8, Michela Battiston, superata 15-4 dalla sudcoreana Kim Jiyeon, ed Arianna Errigo, sconfitta col punteggio di 15-9 dalla statunitense Anne-Elizabeth Stone. A fermarsi all’esordio nel main draw sono state invece Caterina Navarria, sconfitta 15-10 dalla sudcoreana Choi Sooyeon, Rebecca Gargano, eliminata per 15-11 dalla cinese Shao Yaqi, e Camilla Fondi superata 15-13 nel derby azzurro da Michela Battiston. Erano uscite di scena nella giornata preliminare Eloisa Passaro e Lucia Lucarini. La prima è stata eliminata dalla francese Charleine Taillandier, mentre Lucia Lucarini ha perso per 15-11 l’assalto contro la russa Drodz.
(ITALPRESS).