Motori: SUBARU OUTBACK 4ADVENTURE, SPIRITO DOUBLE FACE

Ha uno spirito double face: docile in città e mai doma sulle strade più impervie. È il Dna della nuova Subaru Outback 4Adventure, edizione speciale della crossover giapponese. Il modello in prova è la versione 2.5i benzina da 175 cavalli con cambio automatico Lineartronic e trazione integrale. Ha tutto per favorire la guida off-road: dai kit para spruzzi davanti e dietro, alle protezioni parafango, anche sulle portiere e nelle parti più basse del corpo, fino agli pneumatici maggiorati e cerchi da 18” nero metallizzato. L’Outback 4Adventure ha un carattere più aggressivo per strizzare maggiormente l’occhio ai più giovani: una lama di colore verde acceso attraversa la griglia frontale che è nera così come le barre al tetto e gli specchietti esterni, che sono stati spostati sulle portiere per ridurre l’angolo morto di copertura. Non mancano poi i caratteristici fari a forma di occhio di falco, la cui tecnologia adatta il fascio di luce a seconda del movimento del volante per migliorare la vista notturna, soprattutto, in curva.

Salendo in auto, la posizione di guida è buona grazie anche a sedili confortevoli, con i nuovi tessuti idrorepellenti, riscaldabili e regolabili elettricamente. È stato ristilizzato il cruscotto mentre il volante è sportivo in pelle, a tre raggi, con i comandi ora uguali agli ultimi modelli Subaru. Al centro della plancia, ben visibile, c’è un tecnologico schermo touch da 8” con navigatore, lettore CD, telecamera e infotainment che si collega con i sistemi Android e Apple, mentre il display informativo del quadro strumenti è LCD a colori. Il bagagliaio di 4ADVENTURE, può contenere fino a 4 valigie da 80 litri ed è dotato di scivoli che rendono le operazioni semplici e meno faticose, mentre il portellone posteriore elettrico può essere impostato per aprirsi all’altezza che si preferisce. Una volta acceso il motore, la sicurezza è sempre al top grazie ai sistemi di assistenza alla guida Eyesight che comprende telecamere stereo a colori ad alta definizione che aumentano il campo visivo di circa il 40 per cento e includono numerose funzionalità.

Tra queste la frenata automatica in caso di potenziale collisione frontale, l’Adaptive Cruise Control e il Lane Keep Assist con aiuto alla frenata, al mantenimento della velocità di crociera e alla tenuta della vettura in carreggiata. EyeSight, infatti, si accorge dell’eventuale ondeggiamento della vettura al di fuori delle linee stradali e corregge la guida. Il sistema, che rileva e riconosce gli oggetti, è in grado di controllare il flusso del traffico, a esempio, avvisando il conducente fermo in coda a un semaforo che il veicolo che precede è ripartito attraverso un segnale visivo e acustico. Inoltre, è stato aggiornato anche l’indicatore che avverte della presenza laterale o posteriore di una vettura: il Led lampeggiante è stato collocato sul dorso degli specchietti. In strada, tutte queste tecnologie non cambiano la sostanza di una vettura dura e pura come l’Outback ma, di sicuro, danno più comfort a tutti i passeggeri e senso di sicurezza al guidatore.

Il motore Boxer è un benzina a 4 cilindri orizzontali contrapposti, da 2.5 litri abbinato a uno dei migliori cambi automatici a variazione continua (Cvt) sul mercato (Lineartronic) perché la crossover procede in modo fluido, senza scossoni, sia in città sia fuori. Le modalità di guida da selezionare sono due: Intelligent mode per una guida equilibrata e Sport Mode più reattiva. Non è un’auto da cronoscalata ma è molto gradevole da guidare con il piede destro del buon padre di famiglia. L’assegno da staccare per metterla nel proprio box è di 41.400 euro.