Economia: NEL FUTURO DI MICHELIN INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ

Laurent Bourrut, vicepresidente esecutivo per il trasporto stradale e le regioni europee di Michelin, in occasione di Movin’on che si conclude domani a Montreal ha indicato la strategia dell’azienda, in particolare per il mercato europeo. 

Michelin si concentrerà su tre direzioni: “Innanzitutto – ha detto Bourrut -, verrà data maggiore attenzione ai clienti”, perche’ “non ci sarebbe una strategia senza clienti, quindi Michelin deve offrire una gamma di prodotti e servizi che sono necessari alla sua clientela e l’azienda sta destinando molte risorse a questa attività”.

La seconda dimensione è legata alla competitività. Secondo Bourrut, “Michelin deve adeguare e migliorare la propria strategia di competitività in Europa. Questi sforzi – ha spiegato – sono fondamentali per poter rimanere in un mercato competitivo come quello europeo”.

Il terzo pilastro e’ l’innovazione: “la soddisfazione dei clienti – ha sottolineato il manager – non basta più: ora attraverso l’innovazione l’azienda ha bisogno di intraprendere la strada della sostenibilità, mantenendo un buon livello di qualità ma anche garantendo che l’equilibrio tra benefici e costi sia sempre positivo per i clienti”. 

Inoltre secondo Bourrut “Michelin deve produrre i migliori pneumatici, ridurre le emissioni e mantenere costi ragionevoli”. Ha anche aggiunto che la strategia non si basa solo sui pneumatici, “ma anche sui servizi e include nuovi materiali come l’idrogeno”. Sulla possibilità di offrire servizi “pay per use” al mercato B2C, e non solo al B2B, “per il momento la strategia è focalizzarsi su questo servizio solo nel mercato B2B. Ciò è dovuto al fatto che il mercato B2C è più complesso, perché i clienti sono più vari”.

Alla domanda se la strategia di concentrarsi sui clienti stia pagando, Bourrut ha risposto che “il 2018 è stato un buon anno e l’inizio del 2019 è in linea con le aspettative”, principalmente per il fatto che “l’azienda sviluppa soluzioni che i clienti desiderano, aggiungendo innovazione a un prezzo ragionevole”.