Federscherma: ASSOLUTI: TITOLI A CASSARA’, CIARAGLIA E RUSSO

E’ stato l’affascinante proscenio di piazza Bellini, ai piedi delle cupolette di San Cataldo, a fare da scenario alla prima giornata di gara dei Campionati Italiani Conad Palermo2019. Sono stati assegnati i titoli individuali di fioretto maschile, spada maschile e sciabola femminile. Tra i fiorettisti, a primeggiare è stato Andrea Cassarà. Il carabiniere bresciano si è imposto per 15-14 in finale sul campione del Mondo, Alessio Foconi, in forza all’Aeronautica Militare, conquistando così il suo quarto titolo in carriera a distanza di 17 anni dal primo. “Vincere qui è magnifico – ha dichiarato Cassarà – ho grandi ricordi in Sicilia. A Catania, infatti, sono diventato campione del mondo e posso senz’altro ribadire che con questa terra ho un feeling particolare”. Andrea Cassarà si è anche aggiudicato il trofeo “Livio Di Rosa” messo in palio dal Circolo Scherma Mestre. Sul podio salgono anche Daniele Garozzo (Fiamme Gialle), superato in semifinale per 15-12 da Andrea Cassarà, ed Edoardo Luperi delle Fiamme Oro, fermato sul 15-8 da Alessio Foconi.
Finale tra outsider nella spada maschile. A salire sul gradino più alto del podio è stato Andrea Russo del Club Scherma Formia. Per il minturnese il successo è giunto al minuto supplementare con la stoccata del 13-12 contro il torinese in forza al Centro Sportivo Carabinieri, Daniel De Mola. “E’ la più bella soddisfazione della mia carriera, non me lo aspettavo: pensate che addirittura avevo l’aereo di ritorno per le 19.30…”, questo il commento emozionato del neo campione italiano Andrea Russo.
Sul terzo gradino salgono poi Andrea Santarelli delle Fiamme Oro fermato dalla stoccata del 15-14 in semifinale da Andrea Russo, e Lorenzo Buzzi (Esercito), sconfitto 15-12 da Daniel De Mola. Andrea Russo, oltre al titolo italiano, ha vinto anche il trofeo “Carlo Carnevali” e la prima edizione del premio “Agesilao Greco”.
Infine, nella sciabola femminile, è Sofia Ciaraglia la neo campionessa italiana. L’atleta ariccina delle Fiamme Oro ha piazzato la stoccata del 15-14 con cui ha superato la portacolori delle Fiamme Gialle, Irene Vecchi, nell’assalto di finale.
In precedenza Sofia Ciaraglia aveva dirottato sul terzo gradino del podio Benedetta Taricco del Comando Aeronautica Roma col punteggio di 15-5, mentre Irene Vecchi aveva superato l’altra under20, Giulia Arpino del Club Scherma Roma per 15-12.
“Inaspettato questo successo per me, non ho parole per descrivere l’emozione che sto provando – ha commentato subito dopo la vittoria l’atleta romana – sono davvero contenta per questo risultato”. Domani sono in programma le gare a squadre di serie A1 di fioretto maschile, spada maschile e sciabola femminile.
(ITALPRESS).