Lombardia: MATTARELLA AL CIO “PIENO SOSTEGNO A MILANO-CORTINA”

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha fatto pervenire al comitato promotore di Milano-Cortina un video-messaggio di sostegno alla candidatura per le Olimpiadi invernali del 2026. Nel filmato di due minuti, che sara’ proiettato domani in occasione della presentazione a Losanna della candidatura italiana, il capo dello Stato si rivolge direttamente al presidente del Comitato olimpico internazionale Thomas Bach e a tutti i membri del Cio che voteranno, ribadendo il suo “pieno sostegno” a Milano-Cortina.
Intanto, alla vigilia della decisione del Cio, la delegazione italiana e’ al completo, con il testa il presidente del Coni Giovanni Malago’. “Il piu’ grave errore ora e’ alzare la testa, siamo veramente pancia a terra e in questi uiltimi giorni si dorme poco e si lavora h24. La squadra e’ compattissima e ognuno sa qual e’ il proprio obietivo. E’ dura, ma sono ottimista”.

“La sensazione e’ che, se non sbagliamo, vinciamo noi. Noi dobbiamo fare il nostro compito, poi si vedra’” ha detto il sottosegretario Giancarlo Giorgetti, fiducioso nelle possibilita’ italiane di ottenere le Olimpiadi. A chi gli chiedeva quale potesse essere un errore fatale, Giorgetti ha risposto: “Chissa’, ci puo’ essere sempre un infortunio, ci stiamo preparando, ci stiamo allenando come degli atleti”.
“Abbiamo lavorato bene, in modo coeso, il dossier anche a detta della commissione e’ molto bello, i posti sono fantastici. Abbiamo fatto tutto quello che c’era da fare nel modo migliore. Adesso siamo nelle mani di Giove. C’e’ sempre il solito cauto ottimismo e spero che domani ce ne sia molto di piu’. Tutto il Paese e’ con noi e i sondaggi lo confermano” le parole del Governatore Attilio Fontana.

“Vedo che stiamo facendo tutto il possibile e anche oggi abbiamo fatto un bel pressing alla
presentazione del nuovo building del Cio” ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala. A chi gli chiedeva quanti fossero gli indecisi, Sala ha risposto: “A questo punto non penso tantissimi, ma da un po’ di dialoghi che abbiamo avuto, l’impressione e’ qualcuno sia ancora li’ a pensarci o a far pesare il suo voto”. “Bisogna toccare le leve giuste – ha aggiunto Sala -. Noi abbiamo cercato di dare garanzie sui palazzetti, che per alcuni sport sono fondamentali, in altri casi conta piu’ la capacita’ organizzativa generale, spesso i votanti sono portatori di interessi”.
(ITALPRESS).