Calabria: PER 763 DOCENTI VIA LIBERA AL RIENTRO DA ALTRE REGIONI

Sono 3.720 i docenti della Calabria che hanno avuto esito positivo alla loro richiesta di mobilità in vista del nuovo anno scolastico, 2019/2020. Di questi, 2.957 si sposteranno da una provincia all’altra all’interno della stessa regione. Mentre quasi 800 insegnanti (763 con esattezza, il 21%) rientreranno da altre regioni. Questi ultimi si trasferiranno soprattutto dal Lazio (169 trasferimenti), dalla Lombardia (150) e dalla Puglia (90). Nel 2018/2019 gli insegnanti che si sono spostati in Calabria da un istituto all’altro sono stati 2.794 (163 in meno rispetto agli ultimi movimenti). E un anno fa sono stati poco meno di 600 i docenti rientrati in Calabria. I rientri quest’anno registrano, dunque, un +31%. A rendere noti i numeri è il ministero dell’Istruzione. I risultati della mobilità quest’anno sono usciti con un mese di anticipo rispetto al 2018. E sono stati diffusi in contemporanea per tutti gli ordini e gradi di scuola, non scaglionati come avveniva in precedenza. La mobilità è la procedura tramite la quale i docenti possono cambiare scuola di titolarità o passare da un grado di istruzione all’altro.
Degli oltre 3.700 trasferimenti calabresi per il nuovo anno scolastico, uno su tre riguarda la scuola secondaria di II grado (sono 1.284 i professori che si muoveranno). A seguire i maggiori movimenti sono nella primaria (968) e nella secondaria di primo grado (875). I restanti 593 si registrano per la scuola dell’infanzia.