Lazio: SANITÀ, SI APRE STAGIONE CONCORSI

“Nei primi sei mesi del 2019 la Regione Lazio ha avviato le procedure per reclutare circa 2 mila unità di personale che entrano in servizio presso il Sistema sanitario regionale. Di queste 718 unità derivano dalla mobilità nazionale sono i cosiddetti cervelli in fuga, cioè medici ed infermieri che a causa del blocco del turn over erano andati in altre regioni e ora possono tornare nel Lazio. Nello specifico stiamo parlando di 882 unità tra medici e sanitari e di 1.062 unità del comparto”. Lo dichiara l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

“La sanità del Lazio punta con forza sul personale e le nuove tecnologie – aggiunge -. Stiamo facendo fatti e non parole mettendo in campo uno sforzo straordinario per implementare gli organici e garantire l’assistenza sanitaria del territorio. Nel Lazio si è aperta una grande stagione caratterizzata da concorsi, stabilizzazioni e grandi investimenti infrastrutturali e sulle tecnologie”.