Federscherma: SCHERMA CHIUDE UNIVERSIADI CON ALTRI DUE ORI

La sesta e ultima giornata dedicata alla scherma all’Universiade Estiva Napoli2019 regala all’Italia altre due medaglie d’oro: trionfano le squadre di fioretto maschile e sciabola femminile. L’Italia chiude così con ben 13 medaglie, di cui 5 d’oro, 3 d’argento e 5 di bronzo, facendo suo il medagliere. L’Italia dei fiorettisti esulta in finale superando con il punteggio di 45-22 la Corea. L’oro individuale Damiano Rosatelli, l’argento Guillaume Bianchi e Francesco Ingargiola hanno esordito nel tabellone da 16 con il successo per 45-11 sull’India e nei quarti di finale hanno battuto la Cina 45-28. Poi, in semifinale, gli azzurri hanno sconfitto la Russia oer 45-30 prima di mettersi al collo la medaglia d’oro dominando in finale la Corea. Sale sul gradino più alto del podio anche la squadra italiana delle sciabolatrici. Lucia Lucarini (reduce dall’argento individuale), Michela Battiston (bronzo lo scorso sabato) e la napoletana Rebecca Gargano nei quarti di finale hanno sconfitto la Gran Bretagna 45-34, poi in semifinale hanno vinto il match contro la Russia per 45-33. In finale il successo sulla Francia per 45-41.
Una medaglia d’oro storica alle Universiadi per l’Italia della sciabola femminile che aveva quale miglior piazzamento l’argento di Kazan2013.  “Un’emozione speciale vincere davanti a questo pubblico meraviglioso – è il commento, all’unisono, dei sei azzurri con le medaglie d’oro al collo -. Un tifo fantastico, che ci ha trascinato alla vittoria. E noi ragazzi della scherma siamo orgogliosi di aver contribuito a far grande l’Italia in questa Universiade di casa”.