Calabria: ECO-PULMINI COLLEGANO PARCO ASPROMONTE E MUSEO REGGIO

Diciotto giornate di escursioni con nove diversi itinerari alla scoperta dell’Aspromonte, tra biodiversità, cultura, tradizioni, storia, geodiversità, enogastronomia e musica. È l’iniziativa “Parkbus” promossa da Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria e l’associazione Guide Ufficiali. Grazie a Parkbus, da lunedì 29 luglio a domenica 8 settembre, eco-pullman, accompagnati dalle Guide Ufficiali, condurranno, a partire dal Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, turisti e appassionati attraverso itinerari tematici all’interno del Parco Nazionale dell’Aspromonte.
“È un ulteriore percorso di sinergia – ha spiegato il vicepresidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte, Domenico Creazzo, presentando l’iniziativa -. Ci siamo aperti allo sport, ci apriremo anche al mare. Ora, sul piano culturale, l’Aspromonte continua la sinergia, già avviata e altamente qualificante, con il Museo di Reggio Calabria. Chi verrà a visitare il Museo – ha spiegato – avrà anche l’opportunità di visitare le bellezze naturalistiche e culturali del Parco nazionale dell’Aspromonte”. “Il parco è aperto – ha sottolineato – e ha voglia di essere visitato a ogni costo. Questo è il volto del Parco nazionale che fa vedere le proprie bellezze e peculiarità e intende valorizzarle e metterle a disposizione di tutti”.
Per il direttore del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, Carmelo Malacrino, “unire cultura e natura è l’obiettivo alla base di questa collaborazione, ormai al terzo anno. Il Parco Nazionale dell’Aspromonte – ha evidenziato – è stato il primo partner del nuovo Museo, dopo la riapertura del 30 aprile 2016. Da allora è continuata un’attiva e proficua collaborazione con tantissime iniziative, come il Parkbus, che lega il museo alle straordinarie ricchezze dell’Aspromonte, e il desk all’interno del Museo che presenta ai turisti e ai calabresi le tante potenzialità e gli splendori del territorio. E poi – ha aggiunto – c’è anche la presenza all’interno di ‘Notti d’estate al MarRc’. Avremo due serate anche quest’anno, 3 e 17 agosto, per far conoscere e promuovere proprio questo legame fra cultura e natura”.
Luca Lombardi, presidente dell’associazione Guide ufficiali del Parco, da parte sua, ha ricordato che “l’Aspromonte è da sempre terra di frontiera, con conflitti geologici e naturalistici. Attraverso le escursioni – ha detto – vogliamo raccontare questa varietà. Anche quest’anno si rinnova l’impegno del Parco assieme alle Guide ufficiali per il progetto Parkbus”. Lombardi ha poi illustrato il programma dell’iniziativa: “Oltre alle escursioni standard, che si svolgeranno ogni lunedì e mercoledì, abbiamo aggiunto nuove destinazioni ed escursioni speciali, uniche uscite che si svolgeranno ogni sabato. Tra le novità di quest’anno – ha sottolineato -, ci sarà, nelle zone alte del Parco, Puntone La Croce – Monte Fistocchio, che soprannominiamo ‘la panoramica’ per i suoi affacci molto belli sul Tirreno e sullo Ionio. Tra le speciali – ha proseguito -, da segnalare l’escursione di San Luca che attraversa la valle delle grandi pietre fino a raggiungere l’abitato passando dal paese vecchio. Sono attivi – ha concluso – gli infopoint del Parco presso il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, nella piazza Mangeruca di Gambarie e alla Porta del Parco a Bova”.