Lombardia: VIA LIBERA DEL CONSIGLIO AL RENDICONTO 2018

E’ stato approvato questa mattina il Rendiconto generale della gestione 2018 da parte dell’aula consiliare della Regione Lombardia. Sui 69 votanti, l’aula lombarda ha espresso 42 voti favorevoli e 27 contrari. Il Rendiconto generale 2018 della Regione (secondo punto all’ordine del giorno) presenta un saldo contabile positivo di 526.603.894 euro. Per quanto riguarda il risultato di amministrazione dell’esercizio 2018, il fondo cassa alla chiusura risulta pari a poco più di 7 miliardi e 182milioni di euro, di cui 4.355.283.328 euro relativi al conto della gestione sanitaria accentrata e 2.826.885.833 euro al conto ordinario. In particolare, la spesa sanitaria è quantitativamente preponderante rispetto alle risorse destinate ad altre politiche regionali: il finanziamento dei servizi sanitari, pari a circa 20 miliardi di euro, rappresenta infatti l’80% degli stanziamenti totali.
“Il giudizio di rating internazionale che ci permette di ottenere risultati importanti come i Giochi Olimpici deriva da diversi fattore come un sistema sanitario forte, una buona liquidita’ di cassa e un basso debito che ci limita gli interessi – ha detto Marco Alparone, relatore del provvedimento e consigliere di Forza Italia -. Questa è una regione che se ha una propria autonomia può dare un servizio straordinario ai propri cittadini”.
Perplessità da parte delle opposizioni. Per Straniero (Pd) “la principale criticità su questo rendiconto è nelle voci di spesa, eccessive”, mentre il capogruppo del M5S Fumagalli ha chiesto maggiore chiarezza: “Alla fondazione biomedica abbiamo dato quasi 200 milioni. Gli enti del SIREG sono i piu’ oscuri. Per quanto mi riguarda la gestione contabile è stata insufficiente visti i molti errori di contabilità presenti nel bilancio e la mancanza di informazioni”.