Calabria: SCIOLTO IL CONSIGLIO COMUNALE DI SINOPOLI

Il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Matteo Salvini, ha sciolto il Consiglio comunale di Sinopoli (Reggio Calabria), affidandone la gestione a una Commissione straordinaria per un periodo di diciotto mesi. Lo rende noto Palazzo Chigi nel comunicato diffuso dopo il Cdm, spiegando che il provvedimento è stato preso “tenuto conto che, all’esito di approfonditi accertamenti, sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalita’ organizzata che compromettono il buon andamento dell’azione amministrativa”.
Inoltre “in considerazione della necessita’ di completare l’azione di ripristino dei principi di legalita’ all’interno delle amministrazioni comunali – prosegue la nota -, il Consiglio dei ministri ha deliberato la proroga per sei mesi dello scioglimento dei Consigli comunali di Mattinata (Foggia), Scilla (Reggio Calabria), Strongoli (Crotone) Bompensiere (Caltanissetta), Caivano (Napoli), Calvizzano (Napoli), Briatico (Vibo Valentia) e San Gregorio d’Ippona (Vibo Valentia)”.