Federscherma: AZZURRI SFIORANO IL PODIO AI MONDIALI PARALIMPICI

Hanno preso il via questa mattina a Cheoungju, in Corea del Sud, i Campionati del Mondo di scherma paralimpica 2019. La rassegna iridata, che si svolge nelle sale del Grand Plaza Hotel della città sudcoreana, ha visto i colori azzurri sfiorare l’accesso alla zona medaglia nelle gare che hanno caratterizzato la giornata d’esordio. A fermarsi alle porte del podio sono stati infatti Emanuele Lambertini, nella gara di spada maschile categoria A e Loredana Trigilia nel fioretto femminile categoria A. Emanuele Lambertini ha concluso la sua gara dopo la sconfitta subìta, per 15-6, dall’iracheno Al-Madhkhoori nell’assalto dei quarti di finale. L’emiliano, in precedenza, dopo aver superato indenne la fase a gironi, aveva vinto per 15-8 l’assalto del tabellone dei 32 contro il polacco Dariusz Pender, per poi avere ragione col punteggio di 15-14 del cinese Sun Gang. Nella stessa gara, stop agli ottavi per Matteo Betti, fermato sul 15-8 dal britannico Gilliver. In precedenza il toscano si era aggiudicato, con il punteggio di 15-8, il derby contro Matteo Dei Rossi. Si era fermato nel turno dei 32 anche Edoardo Giordan eliminato per 15-6 dall’iracheno Hayder Al-Ogaili. Loredana Trigilia ha concluso ai quarti la gara di fioretto femminile categoria A. L’esperta fiorettista azzurra è stata superata 15-5 dalla cinese Jing Rong dopo che aveva conquistato il pass per i quarti di finale grazie al successo, nel turno dei 16, contro la quotata ungherese Zsuzsanna Krajnyak col netto punteggio di 15-10. Si è fermata agli ottavi invece Andrea Mogos, sconfitta 15-8 dalla cinese Zou Xufeng. Nella gara di fioretto maschile categoria B, si è conclusa agli ottavi di finale l’avanzata di Marco Cima. L’azzurro, dopo la fase a gironi, ha superato il primo turno del tabellone principale grazie al successo per 15-9 sull’ucraino Dmitry Serozhenko. Nel turno dei 16 è poi uscito di scena perché fermato sul 15-9 dal numero 2 del tabellone, il russo Albert Kamalov. Infine, Rossana Pasquino è uscita di scena nel turno delle 16 nella gara di spada femminile categoria B. L’atleta campana, dopo aver sconfitto 15-12 la bielorussa Anastasya Kastsiuchkova, è stata fermata sul 15-5 dalla russa Viktoria Boykova. Domani, mercoledì 18 settembre, si conosceranno i neo campioni del Mondo di sciabola femminile categoria B, di sciabola maschile categoria A, di spada maschile categoria B e di spada femminile categoria A. L’Italia sarà in pedana con Edoardo Giordan nella gara di sciabola maschile, categoria A, con Gianmarco Paolucci nella gara di spada maschile, categoria B, mentre nella gara di sciabola femminile categoria B l’attenzione sarà rivolta su Rossana Pasquino e Bebe Vio, con quest’ultima all’esordio nell’arma di taglio e controtaglio.