Consiglio Regionale Toscana: A CERTALDO TORNA BOCCACCESCA

Tutto pronto a Certaldo per l’edizione numero 21 di Boccaccesca, la kermesse che, dal 4 al 6 ottobre, celebrerà il gusto e l’arte del  buon vivere. L’evento è stato presentato questa mattina nel palazzo del Consiglio regionale della Toscana a Firenze dal presidente Eugenio Giani e il sindaco Giacomo Cucini. Quest’anno il tema ispiratore sarà la musica, esperienza sensoriale che, proprio come il cibo, coinvolge, racconta, rivela. Per tre giorni il suggestivo borgo toscano, patria di Giovanni Boccaccio, cambierà il suo volto per trasformarsi in un’accogliente tavola imbandita dove un pubblico di appassionati potrà confrontarsi e scoprire sapori e saperi del mondo. Un viaggio che, partendo dall’enogastronomia, arriverà all’artigianato, all’arte. Tutto questo, però, avverrà a tempo di musica. nelle strade dove sarà allestita la mostra mercato si susseguiranno band che daranno vita a esecuzioni live e a cooking show. Boccaccesca prevede un programma denso di appuntamenti a ingresso libero che coinvolgeranno sia il borgo basso che Certaldo Alta.
“Il rapporto tra cibo e musica – hanno spiegato in conferenza stampa Claudia Palmieri, direttrice artistica dell’evento, il sindaco Cucini e il presidente Giani – sarà al centro di questa edizione. Sono tanti i libri, i film ma anche le opere d’arte che mettono in relazione questi due universi. Boccaccesca vuole proporre al suo pubblico un viaggio sensoriale che sposi l’esperienza del degustare a quella dell’ascoltare. Due modi differenti per unire immaginazione e realtà, profumo e sapore, suono e memoria”. Nel corso della manifestazione verrà assegnato, come ogni anno, il premio Boccaccesca che in questa edizione sarà consegnato a Marco Masini per aver portato la toscanità nella musica.