Suzuki: SUZUKI OFFICIAL CAR DI OPERA ON ICE 2019

Suzuki sarà Official Car di Opera on Ice 2019, evento con cui il pattinaggio di figura su ghiaccio approderà per la prima volta nel tempio dello sport italiano, il Foro Italico di Roma. La Casa di Hamamatsu sarà, infatti, sponsor della manifestazione che nelle serate di venerdì 4 e di sabato 5 ottobre porterà i campioni più acclamati della disciplina a esibirsi su una pista ghiacciata di oltre 800 metri quadri, allestita per l’occasione sulla superficie del campo Centrale utilizzando oltre 35.000 litri d’acqua. Opera on Ice giunge, quest’anno, alla sua nona edizione e punta a ripetere il successo degli anni passati, in cui ha sempre registrato il tutto esaurito. Il cast di Opera on Ice 2019 sarà composto da alcuni tra i più grandi pattinatori su ghiaccio, a partire dallo “Zar” Evgeni Plushenko, l’unico atleta di questo sport ad aver vinto quattro medaglie in altrettante Olimpiadi. Accanto al russo scenderanno sulla pista del Foro Italico la Campionessa del Mondo giapponese Miki Ando, prima atleta ad aver completato nella storia un salto quadruplo, e la coppia di danza composta da Anna Cappellini e Luca Lanotte, a loro volta campioni iridati e qui impegnati anche in veste di coreografi.
In cartellone spiccano, poi, i nomi dei campioni italiani Nicole Della Monica e Matteo Guarise e della coppia di adagio Annette Dytrt e Yannick Bonheur, senza dimenticare la squadra italiana di pattinaggio sincronizzato Hot Shivers. Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21; è possibile acquistare i biglietti online su Ticketone.it e nei punti vendita Ticketone. “Con Opera on Ice, Suzuki – sottolinea una nota – ribadisce il suo legame con gli sport del ghiaccio, che la vede Main Partner della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio sin dal 2013 e con la campionessa Carolina Kostner”. In qualità di Official Car di Opera on Ice 2019, Suzuki fornirà all’organizzazione quattro esemplari di Vitara e uno di S-Cross. Le auto saranno dotate di una grafica personalizzata e accompagneranno gli atleti nei loro spostamenti da e per il Foro Italico.