Sport Citroen Peugeot: OGIER-INGRASSIA RESTANO 3° IN GRAN BRETAGNA

Dopo la prima giornata di gara passata negli avamposti, e sempre determinati a puntare alla vittoria, Sebastien Ogier e Julien Ingrassia hanno ceduto una manciata di secondi al termine di una lotta mozzafiato, ma conservano il terzo posto a 17″3 dal primo e 6″3 dal secondo. Esapekka Lappi e Janne Ferm, tornati in gara oggi, hanno accumulato chilometri con la C3 WRC in queste condizioni di aderenza uniche. Lunga quasi cento cinquantadue chilometri cronometrati e senza l’assistenza di metà tappa, questa seconda giornata di gara si preannunciava decisiva per il Rally di Gran Bretagna, in grado di allungare le distanze tra i concorrenti su tracciati a volte inondati d’acqua, sempre più scivolosi a ogni passaggio. E non ha disatteso le previsioni. Sebastien Ogier e Julien Ingrassia hanno attaccato senza sosta su queste Speciali così impegnative, e hanno concluso al secondo posto, a 3″4, sempre puntando al podio. Lo dimostra il loro 3° tempo nella PS 12 di Myherin (22,91 km), a solo un decimo dal leader. Ma gli sforzi dei sei volte campioni del mondo non sono stati totalmente ripagati, e hanno dovuto cedere qualche secondo, arrivando comunque al parco assistenza a fine giornata al terzo posto, a 17″3 dal primo e a soli 6″3 dal secondo. L’intenzione è comunque quella di continuare a mantenere la pressione nella giornata di domani e provare a rimontare, viste le distanze molto ridotte e la possibilità concreta di colpi di scena. Ripartiti  nel Rally 2 dopo la disavventura di ieri, Esapekka Lappi e Janne Ferm si sono concentrati per riprendere fin da subito i loro riferimenti, trovando rapidamente un ritmo in linea con il loro livello di competitività. Lo dimostrano il 2°e 4° tempo siglati rispettivamente nelle PS 13 e 15, a ulteriore conferma che avrebbero potuto dire la loro per un posto d’onore. Hanno comunque immagazzinato esperienza per il futuro. La giornata finale vedrà i concorrenti impegnati su soli 38,42 chilometri cronometrati, in cinque PS molto corte (10,41 km la più lunga), con un livello di grip sempre incerto, anche a causa delle piogge incessanti previste per la notte. “Il bilancio odierno non è completamente all’altezza delle nostre aspettative, e speravamo di trarre un maggior vantaggio in gara – ha detto Pierre Budar, Direttore di Citroen Racing – Ma purtroppo a Sebastien e Julien, anche se sempre molto combattivi, è mancato qualcosa per puntare alla vittoria. Sfrutteremo l’assistenza della sera per ottimizzare le regolazioni della C3 WRC, che è stata comunque esemplare per affidabilità in questa giornata di rally disputata senza assistenza. La nostra distanza dal leader è molto ridotta e questa gara riserva sorprese fino alla fine. Esapekka e Janne hanno ritrovato il ritmo e trascorso una giornata di apprendimento che servirà sicuramente in futuro”. Così Sebastien Ogier, pilota del Citroen Total WRT: “La giornata ci ha messo a dura prova, con continui cambi di grip e la nebbia, e abbiamo veramente dato il massimo. Sono soddisfatto di essere arrivato in fondo, ma avrei voluto essere più veloce. Perdevamo regolarmente un po’ di tempo senza riuscire a recuperare. Comunque dobbiamo ancora affrontare tratti difficili domani, e anche se Ott si è un po’ distanziato, nessuno è esente da errori in condizioni di scarsa aderenza come queste”. Infine Esapekka Lappi, pilota del Citroen Total WRT: “La nostra giornata è stata accettabile, e per me è stato interessante sperimentare la partenza per primo su tracciati fangosi. A volte è un vantaggio in termini di aderenza, altre volte è decisamente un handicap, con una serie di pozzanghere su cui passavo per primo. Comunque è stato istruttivo”.