Mezzogiorno: AL VIA A BRINDISI “APULIA FILM FORUM”

La Fondazione Apulia Film Commission ha presentato nella sala Università di Palazzo Nervegna a Brindisi, la decima edizione dell’Apulia Film Forum, in programma a Brindisi nei giorni 10-11-12 ottobre 2019. L’obiettivo dell’Apulia Film Forum è di favorire l’incontro e le partnership tra gli operatori del settore audiovisivo che arriveranno a Brindisi (circa 80 produttori provenienti da 20 nazionalità diverse), affinché sviluppino buone sinergie per realizzare i progetti filmici in coproduzione da girare in tutto o in parte in Puglia.
“Stiamo investendo sul cinema e su tutta la filiera e i produttori sono un tassello fondamentale per tutto il processo – commenta Loredana Capone, Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia-. La Regione Puglia sta mettendo in campo tutte le misure possibili per promuovere le competenze e le bellezze del territorio attraverso questo straordinario mosaico di culture e di paesaggi che è il cinema. Il Forum di coproduzione, è una grande occasione per intercettare i produttori cinematografici e per presentare quello che è tutto il sistema dell’audiovisivo della Regione Puglia. Anno dopo anno, abbiamo registrato la presenza di produttori di nazionalità diverse e sempre più varie”.

“Quest’anno a Brindisi saranno presenti, ad esempio, 80 produttori di 20 diversi paesi che ci consentono di intercettare nuove realtà cinematografiche. La Puglia del cinema, quindi, continua a crescere grazie a un progetto collaudato come Apulia Film Forum, ma anche per la bellezza mozzafiato delle sue location ideali per produzioni cinematografiche. I nostri talenti meritano sempre più attenzione, e noi dobbiamo cercare di creare le condizioni ideali affinché si crei una nuova economia che garantisca posti di lavoro più stabili. L’importante numero di ospiti internazionali che arriveranno nella città di Brindisi, ci permettono di mettere in mostra le bellezze del nostro variegato territorio, oltre che a valorizzare l’immenso patrimonio culturale e sociale della nostra regione. Con questo evento, si completa la strategia di costruzione della filiera industriale dell’audiovisivo, consentendo lo scambio di buone pratiche produttive, oltre che di risorse finanziarie, per consentire e facilitare la realizzazione di film in Puglia” ha concluso Capone.
“Dopo la tappa a Monopoli dello scorso anno – commenta Simonetta Dellomonaco, presidente di Apulia Film Commission-, l’Apulia Film Forum arriva a Brindisi, città che con le sue bellezze e i suoi meravigliosi comuni dell’entroterra, ha molto da offrire anche in campo cinematografico e rappresenta una forte attrazione per registi e produzioni. Apulia Film Forum è diventato, per i produttori italiani e internazionali, un appuntamento di lavoro in rete molto importante in cui cercare partner e chiudere nuovi progetti filmici”.

“In più il Forum è un appuntamento strategico per la nostra Fondazione, perché da una parte diamo la possibilità ai produttori pugliesi di intrecciare rapporti internazionali, dall’altra facciamo conoscere la nostra meravigliosa Puglia ai produttori stranieri. Pe festeggiare in maniera degna questo traguardo dei dieci anni di attività, quest’anno abbiamo deciso anche di omaggiare il territorio brindisino con due serate speciali che vedranno coinvolti due grandi nomi del cinema italiano: Sergio Rubini e Toni Servillo. I due protagonisti racconteranno in un talk show il loro percorso artistico e anche la loro esperienza che li ha visti protagonisti sul territorio brindisino con due straordinarie pellicole, ‘È stato il figlio’ per Toni Servillo e ‘L’uomo nero’ per Sergio Rubini” ha concluso.
A seguito dell’Avviso Pubblico, sono stati 60 i progetti pervenuti quest’anno, con un incremento delle iscrizioni rispetto alla precedente edizione pari al 20%: 22 italiani e 38 stranieri, provenienti da tutto il mondo. Di questi, la Commissione di valutazione dell’Apulia Film Commission, ha selezionati 20, di cui 6 italiani e 14 stranieri (provenienti da Albania, Argentina, Repubblica Dominicana, Francia, Germania, Giappone, Israele, Romania, Serbia, Spagna, Turchia, Ucraina, Ungheria, UK) aderenti ai criteri di eleggibilità (progetti filmici in fase di sviluppo, lungometraggi di finzione o documentari, con almeno il 30% del budget assicurato, da girarsi in tutto o in parte in Puglia), cui si aggiunge il progetto selezionato in partnership con il PFM-Product Finance Market di Londra.