BRIATORE PUNTA SU LECLERC “PRONTO PER IL TITOLO”

La Ferrari punti su Leclerc per vincere il Mondiale. O magari richiami Fernando Alonso. Team principal della Benetton del primo Schumacher e poi mentore del pilota di Oviedo alla Renault, Flavio Briatore continua a seguire da spettatore interessato una Formula Uno dove la Ferrari non riesce a mettere fine al dominio Mercedes. “Speriamo il prossimo anno, ma ogni anno dobbiamo sperare nell’anno dopo… – ironizza ai microfoni de ‘La Politica nel Pallone’ su Gr Parlamento – Per vincere il Mondiale devi essere perfetto, puoi sbagliare una gara ma a lungo termine devi essere perfetto, devi rimanere in pista e nei Gp dove non sei competitivo chiudere terzo, quarto. Vincere un Mondiale è un fatto di programmazione. Noi in certi Gp dove non eravamo competitivi ci accontentavamo del quarto posto”. Ma cosa non va a Maranello? “Se fossi il team principal della Ferrari parlerei a tutti quanti e che ognuno si prenda la propria responsabilità. Un team è come una società ma i bilanci si presentano una volta all’anno, in Formula Uno in ogni gara. E se qualcosa non va, bisogna cambiarla subito. Io credo che la Ferrari sia un team solido ma bisogna fare delle prove di pit-stop, avere più visione su cosa succede in gara ricordando che ci sono anche gli avversari, parlare coi piloti: certe cazzate non le possono fare, guidano la macchina del team”. E fra Vettel e Leclerc, Briatore non avrebbe dubbi su chi puntare. “Due anni fa consigliai di mettere Leclerc al posto di Raikkonen: è uno da provare subito, è come quando sacrificai Button per Alonso. È un talento, guida la macchina in modo molto aggressivo. Leclerc è più veloce di Vettel, deve avere il supporto col team. Il Mondiale lo vinci con un pilota. Poi devi avere una macchina competitiva, che è sempre più importante del pilota. Leclerc è solido, giovane, ha avuto 2-3 contrasti col team ma non si è mai piegato, ha continuato a lavorare. Non è questione di età ma di talento: Schumacher vinse con noi i primi Mondiali ed era giovane. Charles è pronto per vincere il titolo”. E se la Ferrari invece riuscisse a prendere Hamilton? “Lewis non è imbattibile. Ha molta forza perchè sbaglia molto poco e così anche il team. Ma per me Verstappen e Leclerc sono più forti, mi piacerebbe vederli competere con Hamilton su una Mercedes”. Alonso ha lasciato il circus ma per Briatore potrebbe dire ancora la sua. “L’anno scorso con Alonso la Ferrari avrebbe vinto il Mondiale – assicura – Un suo ritorno in Formula Uno? Uno torna se ha una Mercedes, una Red Bull o una Ferrari. Un pilota che ha vinto dei Mondiali non lotta per il nono posto. Di nuovo alla Ferrari? Tutto nella vita è possibile, se vogliono vincere…”. E su Mick Schumacher chiosa: “Sicuramente è bravo ma non è il padre. Poi dipende che macchina hai ma non lo vedo al livello di Michael”.
(ITALPRESS).

L’articolo BRIATORE PUNTA SU LECLERC “PRONTO PER IL TITOLO” proviene da Italpress.