WELFARE, CRESCE IL PATRIMONIO DELLE CASSE DI PREVIDENZA PRIVATE

ROMA (ITALPRESS) – Negli ultimi cinque anni il patrimonio delle casse di previdenza private ha registrato una crescita continua e costante, passando da 65,6 miliardi del 2013 a 87 miliardi del 2018, con un aumento complessivo del 32,6%. Una crescita dovuta da un lato ai contributi incassati superiori alle prestazioni erogate (+17 miliardi tra il 2013 e il 2018), dall’altro dai rendimenti conseguiti che ammontano a circa l’1,4% netto annuo in media degli anni presi in esame. È quanto emerge dal IV Rapporto Adepp sugli investimenti degli Enti di previdenza privati presentato dal presidente Alberto Oliveti. Secondo i dati, la quota investita in Italia è pari al 40%, gli investimenti nella restante area euro ricoprono circa il 18% del patrimonio e gli investimenti esteri si attestano intorno al 25%.
“Abbiamo voluto ricordare la creazione di valore – ha detto Oliveti – e che i patrimoni in realtà sono dei debiti che abbiamo contratto con i nostri contribuenti che dobbiamo redistribuire sotto forma di prestazioni previdenziali e assistenziali, di welfare che tuteli la qualità e la quantità del lavoro, che dia una tranquillità al professionista e che gli crei opportunità e
occasioni. Per fare questo dobbiamo mettere efficacemente a
reddito i contributi, lo stiamo facendo, abbiamo dimostrato un po’ tutta la nostra logica di una diversificazione lungimirante dei nostri investimenti”.
(ITALPRESS).

L’articolo WELFARE, CRESCE IL PATRIMONIO DELLE CASSE DI PREVIDENZA PRIVATE proviene da Italpress.