PARRINELLO “FIDAL SICILIA PRONTA PER LE ELEZIONI”

“Abbiamo preteso il massimo rispetto delle norme e di tutte le componenti fra di loro”. Sta in queste frasi il segreto del successo del commissariamento della Fidal Sicilia targato Enzo Parrinello. Il generale delle Fiamme Gialle, comandante del gruppo sportivo e vice presidente nazionale della Fidal, a Palermo per il campionato italiano di mezza maratona in programma domani, spiega nel corso di un forum all’Italpress il segreto di un commissariamento vincente, che va avanti dal 29 marzo 2018 e che proseguira’ fino ai primi mesi del prossimo anno. “Il commissariamento del Comitato siciliano e’ stato decretato non perche’, come avviene di solito in questi casi, si siano verificati ammanchi o malversazioni di vario genere, bensi’
perche’ prima a causa delle dimissioni del Presidente e poi a causa di alcune frizioni tra le componenti dell’atletica siciliana non si e’ riusciti ad eleggere Presidente e organo collegiale,
secondo quanto previsto dallo Statuto. In questi mesi, grazie alla collaborazione dei subcommissari Paolo Gozzo per l’area amministrativa e Davide Bandieramonte per l’area tecnica, abbiamo cercato di portare avanti l’attivita’ nell’ordinaria amministrazione, preoccupandoci pero’ che gli atleti e le societa’ non subissero piu’ del dovuto la mancanza di una conduzione politica dell’organo territoriale e che l’attivita’ non ne risentisse”.
Un commissariamento che ha avuto plausi trasversali tanto da indurre le societa’ a volerlo prolungare e non andare ad elezioni. “Nello scorso mese di giugno eravamo pronti, una volta approvato il nuovo statuto federale. Le societa’ ci hanno chiesto di proseguire nel commissariamento: una piccola soddisfazione. Evidentemente hanno apprezzato la nostra trasparenza e il nostro rispetto delle regole” ha aggiunto Parrinello che elenca le
maggiori difficolta’ riscontrate in questi mesi.

“Naturalmente il doverci attenere all’ordinaria amministrazione secondo i dettami statutari, mentre magari le societa’ chiedevano interventi di carattere straordinario propri di una conduzione politica, ma soprattutto e’ stato difficile far capire ed esigere una perfetta
aderenza alle disposizioni legislative e regolamentari. Proprio in tale direzione nel passato per superficialita’ e poca conoscenza delle norme si era andati avanti senza la necessaria regolarita’ degli atti” ha detto Parrinello. “Abbiamo preteso il massimo rispetto delle norme e di tutte le componenti fra di loro, grazie al lavoro degli uffici e’ stato incrementato il sostegno della Regione Sicilia al mondo dell’atletica e per questo ringrazio il Presidente Musumeci, siamo riusciti alla fine dello scorso anno ad elargire circa 40 borse di studio di significativo valore ad atleti e tecnici, senza intaccare di un solo euro le casse della Federazione grazie al prezioso supporto di alcuni partner. Abbiamo assicurato la piena trasparenza nella composizione del calendario regionale con tutte le operazioni di sorteggio effettuate in streaming e abbiamo riallineato tutti i rimborsi spese alla normativa vigente, senza se e senza ma”.
(ITALPRESS).



L’articolo PARRINELLO “FIDAL SICILIA PRONTA PER LE ELEZIONI” proviene da Italpress.