TRATTAMENTI INTEGRATI IN ONCOLOGIA, NASCE CENTRO

Un nuovo centro per i trattamenti integrati in oncologia di Komen Italia è stato inaugurato al Policlinico Gemelli di Roma alla presenza delle sottosegretarie alla Salute e ai Beni culturali, Sandra Zampa e Lorenza Bonaccorsi, del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e del sindaco di Roma Virginia Raggi. L’occasione è stata utile per presentare i due protocolli d’intesa con il Parco archeologico del Colosseo e con l’Accademia nazionale di Santa Cecilia, siglati rispettivamente per ampliare la collaborazione con il Mibact e portare attività che legano la salute con l’arte direttamente all’interno di una delle aree più rinomate del patrimonio culturale del nostro Paese; e per proseguire il progetto “La Musica fa bene” che promuove attività di ricerca congiunta sull’importanza della musica nel recupero psicofisico dopo una malattia oncologica e delle attività di promozione della musicoterapia nei centri di cura in Italia.

“La Fondazione Gemelli – ha detto il presidente Giovanni Raimondi – ha avviato da anni una collaborazione con la Komen Italia per aumentare l’offerta di servizi alle donne con tumore del seno. Questa preziosa collaborazione ha facilitato la realizzazione di una serie di importanti progetti nel Policlinico Gemelli, come l’istituzione del Centro multidisciplinare di Senologia, l’avvio di percorsi di sostegno psico-oncologico, la creazione della Carovana della Prevenzione e ora l’apertura di un Centro di terapie integrate in Oncologia, che testimoniano l’attenzione che la nostra Istituzione dedica nell’accompagnare i percorsi di cura dei malati oncologici”. “Oggi discutiamo di tutto quello che non è strettamente terapia ma integrare le cure – ha detto Giovanni Scambia, direttore scientifico della Fondazione Gemelli -. Favorite tutte le attività che rendono migliore l’accettazione della malattia e cercare di dare una valenza scientifica a tutto questo è importante. Questo centro nasce all‘interno che è l’opposto, ossia un centro di fase 1, tutti i farmaci innovativi e utilizzati per la prima volta utilizzati nell’essere umano. Questi spazi sono fondamentali fa parte di quella medicina della persona, un aspetto molto olistico, un qualcosa di più”.

Grazie a una generosa donazione della Komen Italia, la Fondazione Gemelliha potuto riqualificare una terrazza in disuso, al decimo piano dell’ospedale, per istituire un’innovativa struttura che consentirà alle pazienti in cura nel Centro di Senologia e nel Day Hospital dei Tumori femminili di ricevere, assieme alle più avanzate terapie oncologiche, anche una serie di trattamenti complementari utili a migliorare il benessere psicofisico durante e dopo i percorsi di cura, a limitare gli effetti secondari delle terapie oncologiche tradizionali e a ridurre i rischi di recidiva della malattia. Molte delle terapie complementari che verranno offerte nel nuovo Centro di terapie integrate in Oncologia sono collegate a elaborazioni artistiche, musicali, di scrittura creativa o di fotografia, già utilizzate in passato con notevole gradimento delle pazienti. Da questa premessa e dalla volontà di rafforzare la sinergia tra “cura e cultura” scaturisce la scelta di associare l’inaugurazione del nuovo Centro con la presentazione dei protocolli di intesa con il Parco Archeologico del Colosseo e con l’Accademia di Santa Cecilia.

Nel Mese internazionale della prevenzione, l’unione virtuosa di forze tra Komen Italia, Fondazione Gemelli e Istituzioni di governo regionale e cittadino ha consentito di dare vita a 21 “Giornate di Promozione della Salute Femminile”, svolte con le tre Unità Mobili della Carovana della Prevenzione che ha offerto a 1.211 donne, nel Lazio, in Campania, in Abruzzo e nelle Marche la possibilità di eseguire gratuitamente visite cliniche, mammografie, ecografie mammarie, ecografie pelviche e pap test per la diagnosi precoce dei tumori del seno e ginecologici; in particolare nel Lazio sono state erogate 2.504 prestazioni: cinque giornate, nel Lazio, sono state organizzate in collaborazione con il Consiglio regionale del Lazio e con il Garante delle persone detenute o private della libertà personale della Regione Lazio per portare esami di prevenzione e tutela della salute a donne in stato di detenzione nelle Case circondariali di Roma-Rebibbia, Latina e Civitavecchia.

Altre cinque giornate, in collaborazione con Città metropolitana di Roma Capitale e con gli operatori sanitari e le associazioni locali di volontariato dei Comuni di Fiumicino, Monterotondo, Frascati, Montelanico e Castel Madama, nei quali all’alta incidenza di tumori si associa la distanza dai centri specializzati di cura; due giornate, infine, hanno arricchito la campagna di prevenzione promossa dalla Regione Lazio, “Ottobre Rosa”, per estendere a donne di età diversa da quella inclusa nei programmi di screening regionali l’opportunità di effettuare i necessari esami per la diagnosi precoce dei tumori del seno. Queste due giornate, svolte il 26 e 27 ottobre nel piazzale d’ingresso del Policlinico Gemelli, si sono aggiunte alle altre 4 già dedicate al progetto del Centro di Diagnostica senologica del Policlinico.

L’articolo TRATTAMENTI INTEGRATI IN ONCOLOGIA, NASCE CENTRO proviene da Italpress.