ILVA, EMILIANO “ARCELORMITTAL CURAVA PROPRI INTERESSI”

“ArcelorMittal non aveva nessuna intenzione di rimettere a posto l’Ilva, la cordata aveva solo l’interesse di non lasciarla in mano ai loro concorrenti, un’operazione servita solo per i suoi interessi strategici”.
Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ospite di Radio 24. “Questa operazione serviva solo a sistemare questioni strategiche di ArcelorMittal” ha aggiunto Emiliano” bisognerebbe controllare le modalità con le quali e’ stata assegnata la fabbrica, un’assegnazione illegittima, loro non sono motivati a mantenere la fabbrica”.

“Tantissime aziende sono nella stessa situazione dell’Ilva, devono adeguare gli impianti dal punto di vista ambientale e della sicurezza, poi c’era un’ eccezione per l’Ilva. “Scudo penale? Fare una norma solo per l’Ilva non sta in piedi, chi compra una fabbrica che inquina e vuole rimetterla a posto ha tutto il diritto ma in un tempo ragionevole, l’immunita’ e’ dei sovrani” ha aggiunto Emiliano.

“Calenda ha sbagliato a scegliere l’acquirente Nazionalizzazione Ilva? La fabbrica e’ già nazionalizzata e’ stato affittato un ramo di azienda ad ArcelorMittal” ha continuato Emiliano, ospite di Radio 24. “Una nazionalizzazione in termini di esercizio non sarebbe complicata ma e’ una decisione politica che si potrebbe prendere, a me interessa la questione ambientale, il lavoro, la tutela della salute” ha aggiunto Emiliano.

(ITALPRESS).

L’articolo ILVA, EMILIANO “ARCELORMITTAL CURAVA PROPRI INTERESSI” proviene da Italpress.