TOSCANA, PROGETTI SANITARI PER TUNISIA, ALBANIA, SENEGAL

Riguardano la Tunisia, l’Albania e il Senegal i Programmi di interesse regionale strategico (Pirs) per gli anni 2019-2020 approvati dalla Giunta della Toscana su proposta dell’assessore al Diritto alla salute, Stefania Saccardi. I tre progetti rientrano nel programma delle attività di cooperazione sanitaria internazionale 2019-2020, e la loro gestione verrà affidata direttamente al Centro di Salute Globale della Regione Toscana.
Questi i tre programmi, che avranno un cofinanziamento di 200.000 euro ciascuno e la durata di 24 mesi. Il primo è “Supporto alla riforma della sanità in Tunisia: rafforzamento del sistema sanitario e delle capacità strategiche e operative degli attori di settore pubblico”. Il progetto è in continuità con gli interventi portati avanti dal Centro di Salute Globale negli anni precedenti a sostegno e sviluppo della sanità tunisina. Si prefigge di rafforzare il settore pubblico della sanità integrando gli interventi su due assi principali: operativo e strategico.
Il secondo è “Supporto al sistema sanitario di emergenza-urgenza nelle regioni costiere albanesi”. L’iniziativa è volta al miglioramento della qualità delle cure di emergenza-urgenza, sia sotto il profilo medico-assistenziale, sia sotto il profilo organizzativo-gestionale nell’ambito ospedaliero (servizi di pronto soccorso) e territoriale (gestione del paziente in loco e/o suo trasferimento in idonea struttura di cura). I servizi di cura territoriali delle aree costiere sono quelli sui quali si concentrerà il sostegno e, tenuto conto della necessità di trasferire i casi più complessi, supporto verrà fornito anche a livello centrale di Tirana.
Il terzo è “Rafforzamento del sistema informativo sanitario del Senegal e miglioramento della salute delle donne e dei bambini”.
Il progetto si propone di intervenire nel rafforzamento e miglioramento dei servizi di salute pubblici nelle aree più fragili del contesto di intervento, Kaolack, Sedhlou e Kaffrine, attraverso attività di riabilitazione delle strutture e formazione del personale, al fine di garantire un incremento dell’accesso della popolazione a servizi socio sanitari di qualità.
Il progetto mira inoltre a rafforzare e ampliare la sperimentazione di un sistema informativo web-based nelle Regioni di Dakar, Thies e Louga, al fine di facilitare la raccolta dei dati di salute riproduttiva e materno-infantile della popolazione a livello di Distretto Sanitario in 3 Regioni del Senegal.
I Programmi di interesse regionale strategico 2019-2020 sono frutto di una concertazione con i diversi attori della cooperazione sanitaria internazionale della nostra Regione e si configurano come progettualità stategiche, sia per gli argomenti affrontati che per i Paesi di attuazione: Tunisia, Albania e Senegal. Saranno attuati in collaborazione con l’Agenzia Italiana di Cooperazione allo Sviluppo e d’intesa con le autorità ministeriali locali, e vedono il coinvolgimento di tutte le Aziende sanitarie toscane.

L’articolo TOSCANA, PROGETTI SANITARI PER TUNISIA, ALBANIA, SENEGAL proviene da Italpress.