PD-M5S, SCONTRO SUL FONDO SALVA-STATI

La riforma del Meccanismo Europeo di Stabilità fa litigare Pd e M5S. A Milano, all’assemblea di Base Riformista, il capogruppo dem alla Camera, Graziano Delrio avverte gli alleati: “Non ci sono elementi di merito che mettono in discussione la nostra sovranità nazionale, quindi è molto importante che diamo una dimostrazione di serietà e affidabilità, le legittime critiche del nostro alleato mi auguro non portino a provocare una crisi di credibilità per il Paese”.
Non si fa attendere la replica del M5S. “Sul Mes nonostante la nostra contrarietà ai principi che caratterizzano quel fondo, il Movimento 5 Stelle sta cercando di avere un approccio costruttivo e volto a trovare una intesa. Ma se qualcuno vuole alzare i toni e metterla sul tema della credibilità – spiega il movimento in una nota -, a noi sembra che la credibilità come Stato in tutti questi anni l’abbiamo persa proprio quando si firmava qualsiasi cosa per compiacere sempre qualche euro-burocrate, piuttosto che tutelare gli interessi dell’Italia e degli italiani. Bene, quell’epoca è finita. Consigliamo al Pd di lavorare con noi ad un punto di intesa. Tutti sanno che il Mes è modificabile ed emendabile. Quindi mettiamoci al lavoro, miglioriamo questa riforma e facciamoci rispettare in Europa”.
(ITALPRESS).

L’articolo PD-M5S, SCONTRO SUL FONDO SALVA-STATI proviene da Italpress.