AL GEMELLI NUOVO SISTEMA DI INFORMATIZZAZIONE

Si chiama “TrakCare” ed è il nuovo sistema informativo adottato dal Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS in virtù della collaborazione con InterSystems, leader globale nelle piattaforme informatiche per applicazioni sanitarie, aziendali e governative.
Il sistema informativo TrakCare è stato avviato a ottobre 2019 con successo per tutti i reparti di degenza ordinaria del Policlinico Gemelli e del Presidio Columbus, comprendendo ricoveri in convenzione SSN/SSR e privati. Un intervento particolarmente significativo per il Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS data la complessità dell’attività ospedaliera, suddivisa in 20 aree raggruppate in 7 dipartimenti con l’obiettivo di fornire cure, formazione, insegnamento e ricerca su 241 unità di cui 85 unità operative complesse, 124 unità operative semplici e 32 unità operative semplici di area.

Il rilascio di TrakCare ha coinvolto circa 90 reparti, 3.500 utenti, poco meno di 1.000 stazioni di lavoro, 30 servizi critici e il coordinamento di una squadra che è arrivata, nei momenti culmine, a contare poco meno di 200 persone.

«TrakCare consente agli operatori sanitari di avere una visione olistica dei dati dei pazienti da un punto di vista clinico, amministrativo e finanziario al fine di raggiungere obiettivi clinici e finanziari. Attraverso eventi e monitoraggio dei processi, ma fornendo anche il giusto supporto alle decisioni cliniche del personale ospedaliero, TrakCare si sta dimostrando uno strumento fondamentale che consente l’innovazione e il miglioramento continuo dei processi di cura a beneficio dei pazienti», afferma Cesare Guidorzi, Country Manager di InterSystems Italia.

«Con TrakCare il Gemelli si è dotato di una soluzione all’avanguardia per la gestione dei complessi processi clinici e amministrativi che sono tipici di una realtà complessa come il Policlinico. L’elevata integrazione tra i diversi momenti della presa in carico e cura e l’immediata fruizione delle informazioni verso le funzioni decisionali dell’azienda pongono in una nuova prospettiva la concreta possibilità di controllare i processi e di veicolarne i cambiamenti a vantaggio di efficacia ed efficienza degli stessi. Le informazioni analitiche e documentali possono inoltre essere oggetto di immediata estrazione ed elaborazione a supporto delle svariate attività di ricerca, fiore all’occhiello della nostra struttura, che nel marzo del 2018 ha ottenuto dal Ministero della Salute il riconoscimento del carattere di Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, IRCCS, per le discipline di ‘Medicina personalizzata’ e ‘Biotecnologie innovative’» dichiara Marco Elefanti, Direttore Generale del Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS .

«La centralità del paziente, implementata concretamente dal Dossier Sanitario e da tutte le integrazioni dei dati clinici al suo interno oltre che dalla somministrazione assistita dei farmaci, permette ai medici e agli operatori sanitari una corretta e completa valutazione delle informazioni a supporto della sicurezza clinica e della qualità delle cure», spiega Andrea Cambieri, Direttore Sanitario del Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS.

I prossimi passaggi riguarderanno la gestione ambulatoriale e DH, la diffusione a tutti gli ambiti delle cartelle cliniche specialistiche, l’attivazione delle funzioni a supporto dei protocolli di ricerca e significative funzioni di ottimizzazione nell’allocazione e pianificazione delle risorse.
(ITALPRESS).

L’articolo AL GEMELLI NUOVO SISTEMA DI INFORMATIZZAZIONE proviene da Italpress.