GIULINI PROMUOVE IL CAGLIARI “MERITIAMO FRA 7.5 E 8”

“Un voto alla nostra stagione? Prima di Udine avrei detto otto e mezzo, dopo fra il sette e mezzo e l’otto”. È comunque una promozione a pieni voti quella che Tommaso Giulini riserva al suo Cagliari, fra le sorprese di questi primi mesi. “Siamo partiti con due sconfitte e abbiamo finito con due sconfitte, nel mezzo ci sono stati 13 risultati utili che sono stati una bella striscia e che ci hanno portato a fare 29 punti che sono quelli che ci meritiamo – l’analisi del presidente rossoblù ai microfoni di ‘Radio Anch’io Sport’ su RadioUno – Siamo però delusi per aver chiuso con due sconfitte prima di Natale”. Aspettando Pavoletti (“tornerà a marzo”) e potendo contare su uno zoccolo duro sardo composto da Ragatzu, Pinna, Deiola e Aresti (“sono un po’ come i 4 mori sulla bandiera della Sardegna, sono giocatori molto importanti per gli equilibri nello spogliatoio”), il Cagliari ha ritrovato nel figliol prodigo Radja Nainggolan un trascinatore indiscusso. Il belga è in prestito dall’Inter ma sulle chance di trattenerlo Giulini si mostra pessimista. “Stiamo vivendo questi primi mesi con soddisfazione, sta facendo molto bene e noi siamo contenti delle sue prestazioni. È un leader per tutti gli altri, lo si vede in campo, è determinante non solo per le giocate ma anche per come trascina la squadra. Vedremo dove saremo a marzo-aprile, quello potrebbe essere il momento per iniziare a chiacchierare ma c’è poco da chiacchierare. È un giocatore dell’Inter, di grande valore, che si sta rilanciando. Purtroppo credo che stiamo facendo un favore all’Inter, vedo molto difficilmente un’operazione per la prossima stagione”. Il presidente rossoblù, sulle divergenze con l’agente di Nandez sui diritti d’immagine, replica che “la situazione contrattuale è a prova di bomba, abbiamo fatto le cose per bene e siamo molto tranquilli. E finchè il ragazzo dimostra in campo il giocatore che è e arriva agli allenamenti col sorriso sulle labbra, per noi il caso non esiste”. Felice di aver riportato Gigi Riva in società come presidente onorario (“ci riempie di gioia e orgoglio”), Giulini è al lavoro per ottenere una deroga per la Sardegna Arena, ad oggi non omologata per le competizioni europee “ma non è semplice. Ci mancano comunque ancora 11 punti per arrivare a 40, per ora pensiamo a raggiungere la quota salvezza il prima possibile”.
(ITALPRESS).

L’articolo GIULINI PROMUOVE IL CAGLIARI “MERITIAMO FRA 7.5 E 8” proviene da Italpress.