UN SUPER GALLINARI NON BASTA, THUNDER BATTUTI

Una bella prova di Danilo Gallinari non basta agli Oklahoma City Thunder, sconfitti in casa per 115-108 da Miami. A fare la differenza è il rookie Kendrick Nunn, 22 punti con 9/17 dal campo, supportato da Adebayo (21 punti e 8 rimbalzi) e Butler (14+10). Il lungo di Sant’Angelo Lodigiano è il migliore dei suoi: 27 punti (0/3 da due, 7/12 da tre, 6/7 ai liberi), 6 rimbalzi, 4 assist, una palla recuperata e due perse lo score in 33′. Seconda sconfitta di fila per OKC, che resta però in zona play-off a differenza di San Antonio, che si fa rimontare da +14 nell’ultimo quarto e cede per 121-120 contro Atlanta dove Trae Young sfodera una performance da 31 punti. Aldridge (30 punti) e DeRozan (24 punti) non bastano ai texani, alla terza sconfitta in 4 gare, e anche Marco Belinelli non vive una gran serata: 17 minuti in campo e 9 punti (4/10 al tiro con 1/4 dall’arco), un rimbalzo e due assist per la guardia di San Giovanni in Persiceto. Gli Spurs vedono allontanarsi l’ottava piazza a Ovest occupata da Memphis, che supera Cleveland per 113-109 (26 punti per Brooks e 16 per Morant), poco più su c’è invece Dallas: 120-112 su Portland con un Doncic che infila otto triple e chiude con 35 punti, 8 rimbalzi e 7 assist, 29 punti per Hardaway, fra i Blazers 34 punti di Lillard e 22 di Anthony. A Est prova di forza per Toronto: 140-111 contro Washington con 20 punti di Marc Gasol, a segno con sei triple, e 28 di Powell. Canadesi in quarta piazza nella Conference, seguiti da Indiana e Philadelphia. I Pacers hanno la meglio in volata su Minnesota (116-114, canestro decisivo di Brogdon a 18″ dalla sirena) e centrano la quarta vittoria di fila, successo Sixers contro Chicago per 100-89 nel segno di Korkmaz, che colpisce per sei volte dall’arco e mette a referto 24 punti, massimo in carriera.
(ITALPRESS).

L’articolo UN SUPER GALLINARI NON BASTA, THUNDER BATTUTI proviene da Italpress.