PARIS “MI STAVO DIVERTENDO, ORA GUARDO AVANTI”

“Non si può più tornare indietro, c’è solo da guardare avanti”. Dominik Paris è già concentrato sul recupero. La stagione del 30enne carabiniere della Val d’Ultimo si è interrotta due giorni fa, per colpa di una caduta durante un allenamento di super-G a Kirchberg, a pochi chilometri da Kitzbuehel: rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro il verdetto. “Domme” non ha voluto perdere tempo e ieri è andato sotto i ferri alla Sportklinik di Ortisei. “L’intervento è andato bene, è filato tutto liscio e sono contento di questo – racconta all’Agenzia Italpress – Adesso c’è bisogno di un po’ di pazienza, nelle prossime settimane, almeno nelle prime due, dovrò rimanere fermo. Poi si vedrà come recupera il ginocchio e in base a quello inizieremo la fisioterapia e ogni giorno si vede come va”. Un brutto infortunio, il peggiore della carriera, arrivato nel momento più sbagliato. Paris stava disputando finora una delle sue stagioni migliori: doppio successo in discesa a Bormio oltre al primo podio conquistato a Wengen, senza dimenticare il doppio secondo posto a Lake Louise fra supergigante e discesa. “Peccato, in questa stagione mi stavo divertendo tantissimo, ero veloce – il rammarico – Spero di rientrare con la stessa fiducia e la stessa voglia di divertirmi che avevo quest’anno”. Anche perchè fra un anno ci sono i Mondiali di Cortina “ma per adesso penso solo a essere pronto per l’inizio della prossima stagione”, si limita a dire l’azzurro, il cui testimone in discesa potrebbe essere preso da Mattia Casse: “Ha grandi possibilità di fare podio ma spero che anche gli altri si facciano sotto”. Fra l’altro la Coppa del Mondo farà tappa nel weekend a Kitzbuehel, una pista cara a Paris che sulla Streif ha trionfato in quattro occasioni. “La voglia di gareggiare c’è ma non si può”, sorride amaro Domme, che si è fatto male proprio durante gli allenamenti verso l’appuntamento austriaco. “Il mio è stato un errore di traiettoria, volevo rimanere in pista e per questo mi sono infortunato – la sua ricostruzione – Sono uscito di pista nella neve riportata e sono scivolato su un fianco, ho cercato di rimanere in piedi e ho sentito subito una fitta al ginocchio destro”. Quarto in classifica generale e secondo in discesa, Paris farà ora da spettatore davanti alla lotta per la successione a Hirscher. “Se la giocheranno quei tre davanti – chiosa – Kilde come discesista ha buone chance, anche perchè fa punti anche in gigante ma Kristoffersen e Pinturault non mollano, ci sarà da divertirsi fino alla fine”.
(ITALPRESS).

L’articolo PARIS “MI STAVO DIVERTENDO, ORA GUARDO AVANTI” proviene da Italpress.