SARRI “A NAPOLI GARA PARTICOLARE, DOPO LA JUVE POTREI SMETTERE”

TORINO (ITALPRESS) – Napoli-Juventus di domani è importante nell’economia del campionato delle due squadre, ma sarà anche la prima volta di Maurizio Sarri contro la sua squadra e una piazza che l’ha amato profondamente: “Per me è una partita particolare ma è altrettanto chiaro che non bisogna spendere energie per un aspetto personale di fronte a un obiettivo collettivo che è quello di portare a casa punti. Partita difficile e complicata per tantissimi motivi”, ha detto il tecnico bianconero in conferenza stampa. E se arriveranno fischi li considererà “una manifestazione di affetto”, ha aggiunto Sarri che sulla possibilità di tornare un giorno sulla panchina azzurra ha risposto: “In questo momento sinceramente non ho di questi pensieri. Di botto posso dire che dopo questa esperienza potrei anche smettere. Dipenderà da quante energie mi saranno rimaste e se penserò di poter fare ancora bene”. Altro ex della partita sarà Higuain che ai fischi e agli insulti dei tifosi azzurri ha sempre risposto con grandi prestazioni e gol. “Solitamente non guardo mai questi aspetti perché hanno duemila sfaccettature diverse, se gioca è perché viene da una partita straordinaria e se sta fuori è perché valuto altre decisioni, che devono essere tattiche”. Sarri si aspetta una partita “dura, il Napoli è una squadra forte che anche nei periodi difficili in una gara secca può fare una grande partita, ha una classifica strana che non corrisponde a quello che stanno esprimendo. Leggendo i dati viene naturale pensare a una squadra destinata a risalire. Per noi sarà difficile anche mentalmente perché vengono da una partita importante che li può rilanciare. L’arrivo in panchina di Gattuso ha dato solidità, per caratteristiche e qualità dei singoli il Napoli c’è, credo che in questo momento l’obiettivo sia avere una squadra più solida”.
(ITALPRESS).

L’articolo SARRI “A NAPOLI GARA PARTICOLARE, DOPO LA JUVE POTREI SMETTERE” proviene da Italpress.