SHOAH, FERMI “SCONFIGGERE L’INDIFFERENZA”

“La memoria per essere forte deve essere viva, capace di parlare e di dialogare con il presente: va sconfitto il sentimento dell’indifferenza che contraddistinse quei tragici anni, nulla può e deve essere dato per scontato, sarebbe un rischio troppo grande che non possiamo più permetterci, considerando anche il caro prezzo con cui abbiamo pagato questi ultimi settanta anni di pace”. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Alessandro Fermi, intervenendo a Milano alla cerimonia del “Giorno della Memoria” tenutasi presso l’ex Albergo Regina in via Silvio Pellico, dove ha agito il comando nazista a Milano dall’11 settembre 1943 al 30 aprile 1945.
Nell’occasione Fermi ha ricordato la mostra promossa dall’istituzione regionale in collaborazione con il Museo della Brigata Ebraica e con l’Associazione Figli della Shoah e aperta a Palazzo Pirelli presso lo Spazio Eventi fino al 14 febbraio: martedì 11 febbraio a visitarla sarà la senatrice Liliana Segre.

L’articolo SHOAH, FERMI “SCONFIGGERE L’INDIFFERENZA” proviene da Italpress.