Coronavirus, Salvini “Nessun allarmismo, chiedere cautela è il minimo”

ROMA (ITALPRESS) – “Stiamo seguendo con tutti i nostri sindaci e tutti i nostri governatori l’evoluzione del virus non solo in Italia, ma in Cina e nel mondo. Le vittime ormai sono arrivate a quota 500, alla faccia dell’allarmismo diffuso da Salvini che non aveva altro da fare. Quando c’è un’epidemia che contagia decine di migliaia di persone in tutto il mondo e provoca centinaia di morti, un po’ di cautela in casa nostra penso che sia il minimo da richiedere, un po’ di controlli di chi va e chi viene”. Lo ha affermato il leader della Lega Matteo Salvini durante una diretta Facebook.
L’ex ministro dell’Interno ha parlato anche di Libia e immigrazione: “Si rischia la catastrofe umanitaria. Vi ricordate gli sbarchi a decine di migliaia? Il rischio è esattamente questo. Non c’è più alcun controllo, l’Italia si è arresa, e come risponde il Governo? Aumentando i soldi per il business dell’immigrazione in casa nostra…”.
(ITALPRESS).

L’articolo Coronavirus, Salvini “Nessun allarmismo, chiedere cautela è il minimo” proviene da Italpress.