Il Capitano “Ultimo” assessore all’ambiente in Calabria

‘Capitano Ultimo’ sarà l’assessore all’Ambiente della regione Calabria. Lo ha annunciato Jole Santelli, prima donna presidente, insediata ieri nella Cittadella regionale di Catanzaro, nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio. Il colonnello dei carabinieri Sergio De Caprio, noto come “Capitano Ultimo”, è l’ufficiale che nel 1993 arrestò Totò Riina. “Per noi è un grande orgoglio che il colonnello De Caprio abbia accettato questo incarico e siamo certi che faremo un grandissimo lavoro”, ha dichiarato Santelli.
“Ringrazio la presidente perché mi dà il privilegio di poter servire il popolo calabrese e quindi lo farò con tutta la forza e tutto l’amore che ho nel cuore senza secondi fini, se non per il bene comune”, ha dichiarato Capitano Ultimo. “Sono emozionato perché è un incarico di grande responsabilità e lo affronteremo in squadra secondo i principi di sempre – ha aggiunto – I temi sono tanti e li concorderemo con Santelli, però la cosa fondamentale è il concetto di autodeterminazione delle comunità e garantire che questa si sviluppi senza interferenze e senza manipolazioni mafiose o di qualunque altro tipo. Questa è la civiltà. Le scelte vanno condivise. Un conto è servire e un conto è praticare il dominio, che non mi appartiene e non è accettabile in una civiltà matura e in una democrazia”.

Poi, nel corso della conferenza la presidente Santelli ha aggiunto che “oggi alla delegazione romana abbiamo incontrato i dirigenti con altri colleghi. Vorrei dire prima di tutto che questo credo sarà un cambiamento netto della Regione Calabria d’ora in poi”. “La Regione Calabria si amministra da Catanzaro, ma soprattutto da Roma avendo rapporti quotidiani costanti e seri con i ministeri – ha affermato – quindi con quella che sarà la Giunta e il Consiglio regionale e tutti i colleghi ovviamente di centrodestra che appoggiano l’attuale governo e mi auguro anche con tutti i colleghi calabresi che possano fare squadra per la Regione Calabria”.
“L’ambiente nella Regione Calabria ha delle ombre oscure e delle luci formidabili – ha spiegato Santelli – Siamo in una piena crisi rifiuti e le nostre città sono invase. I sindaci sono in estrema difficoltà perché non sanno come spiegare quello che accade. Abbiamo un esame a cui saremo sottoposti in estate e l’enorme problema depurazione che ci aspetta da affrontare. Abbiamo un problema serissimo sulle bonifiche. Immaginate se riusciamo a ottenere dall’Eni, cosa che è impegnata a fare, la bonifica di Crotone. Abbiamo un’area enorme da utilizzare. Accanto però a questi, che sono i problemi, siamo l’unica regione che ha tre parchi nazionali, un parco regionale, riserve a marine e aree protette. Abbiamo una ricchezza enorme”, ha concluso.
(ITALPRESS).

L’articolo Il Capitano “Ultimo” assessore all’ambiente in Calabria proviene da Italpress.