Coronavirus, Fedriga “Sostenere le attività produttive”

“Mettere in campo delle misure economiche e di sostegno alle attività produttive è fondamentale, in particolare per il comparto del turismo in cui si riscontrano le maggiori criticità con disdette che arrivano all’80% in alcune aree”.
È quanto ha auspicato il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga al termine dell’incontro con le categorie produttive e le organizzazioni sindacali dedicato all’impatto del coronavirus sull’economia del Friuli-Venezia Giulia.
“Utilizzeremo il fondo “sviluppo imprese” per dare le prime risposte – ha spiegato Fedriga -, ma è chiaro che serve un impegno di carattere nazionale e il governo si deve muovere in maniera urgente per rispondere alle difficoltà che stiamo vivendo”.

Fedriga si è poi impegnato a mandare una lettera al ministro degli esteri perché si faccia portavoce della situazione sui territori e al ministero del lavoro per richiedere gli interventi necessari in relazione alle difficoltà attuali delle imprese.
In merito a un possibile rinnovo dell’ordinanza emessa per l’emergenza coronavirus, che scade il primo maggio, il governatore ha dichiarato: “Non sappiamo ancora con certezza cosa accadrà. I nostri obiettivi sono la tutela della salute e tornare il più presto possibile alla normalità, ma non è detto che queste due cose vadano di pari passo”.
Il vicegovernatore con delega alla Sanità, Riccardo Riccardi, ha riferito che il numero dei controlli per i casi sospetti ha superato il centinaio di persone, ma finora non sono mai risultati positivi.
“Mi sento di poter dire che abbiamo messi in campo tutti gli sforzi possibili in questi giorni. Stiamo procedendo con grande determinazione e puntualità, continuando a dire che l’allarmismo non serve”, ha affermato Riccardi.

L’articolo Coronavirus, Fedriga “Sostenere le attività produttive” proviene da Italpress.