ESCE ”È NATO PRIMA L’UOMO O LA CARTA BOLLATA?” DI CELOTTO

La burocrazia è stata pensata quale garanzia di legalità in un modello di Stato incentrato sul primato della legge. Le regole sono uguali per tutti, approvate da un Parlamento rappresentativo e applicate in maniera imparziale e quasi automatica da pubblica amministrazione e giudici. Sono passati quasi tre secoli e siamo ben lontani da quell’idea illuministica: da anni è diventata una forma di complicazione, che estenua i cittadini e intralcia i procedimenti. È su questi temi che si sviluppa il nuovo libro di Alfonso Celotto, dal titolo “È nato prima l’uomo o la carta bollata?”, edito da Rai Libri. Si tratta di un’opera che ripercorre, attraverso una serie di aneddoti, la storia di una Repubblica fondata sulla burocrazia, all’interno della quale ognuno di noi si trova quotidianamente ad avere a che fare. Per quanto riguarda i canali di vendita “È nato prima l’uomo o la carta bollata?” di Alfonso Celotto (Rai Libri) è in vendita nelle librerie e negli store digitali dal 20 febbraio.
Alfonso Celotto è avvocato e professore di Diritto costituzionale alla facoltà di Giurisprudenza all’Università di Roma 3.
(ITALPRESS).

L’articolo ESCE ”È NATO PRIMA L’UOMO O LA CARTA BOLLATA?” DI CELOTTO proviene da Italpress.