A Ginevra Qooder presenta il futuro della mobilità

Qooder conferma la presenza al Salone di Ginevra, presso il padiglione 5 su uno spazio di 70 metri quadrati, dove protagonista sarà la versione elettrica eQooder che abbina alle sospensioni basculanti – Electronic Hydraulic Tilting System -, a un motore a zero emissioni. Tanti i punti di forza, a partire dalla retromarcia di serie, da usare a bassissime velocità per le manovre da fermo. Un grande aiuto nell’utilizzo in città e negli spazi più stretti, soprattutto per il gentil sesso che potrà gestire il mezzo in totale sicurezza. Il nuovo modello ha un’autonomia che supera i 150 km e garantisce una ricarica delle due batterie (agli ioni di litio da 10.8 kwh di capacità) in meno di 6 ore, collegabili ad una qualsiasi presa di corrente standard da 220V. eQooder monta di serie la frenata rigenerativa, per aumentare la sua autonomia durante la marcia. Dal punto di vista tecnico, ha un motore da 45 kW con coppia di 110 Nm. Il propulsore è un Z-Force 75-7R brushless a raffreddamento ad aria passivo, a elevata efficienza, con magnete permanente interno resistente alle alte temperature e a flusso radiale. Una power unit collegata poi alla trasmissione finale con 2 cinghie rinforzate in carbonio, per reggere l’elevata potenza e coppia dell’eQooder. Grande l’uso dell’alluminio per la scatola del differenziale, appositamente disegnata per gestire la potenza ma soprattutto per contenere il peso. Così il nuovo modello “green” è più pesante di quello a benzina, compresa anche la doppia batteria, di appena il 5%. Inoltre, eQooder è dotato di uno schermo lcd 5,6” con 3 mappe (eco, sport e customizable – tramite app) e i fari full led per un’illuminazione ottimale in ogni condizione. In vendita al prezzo di 14.490 euro grazie agli incentivi statali, il nuovo eQooder ha un listino ufficiale che va da 17.490 a 23.490 euro e non sostituisce nessun modello, affiancandosi a tutta la già nota gamma Qooder con motori a quattro tempi ordinabile come sempre sia su internet che in concessionaria. “L’azienda – spiega Paolo Gagliardo, CEO della società elvetica – è pronta a definire nuovi orizzonti di mobilità mantenendo l’obiettivo di progettare, ingegnerizzare e realizzare prodotti di eccellenza nel panorama tecnologico mondiale. Ecco la strategia di fondo che sta dietro questa maxi-offensiva di prodotto”.
(ITALPRESS).

L’articolo A Ginevra Qooder presenta il futuro della mobilità proviene da Italpress.