Coronavirus, l’Ars adotta misure contro il contagio

Misure di prevenzione del contagio anche all’Assemblea regionale siciliana. Lo scranno dai quali i deputati parlano viene disinfettato ad ogni intervento. Per mantenere le distanza di sicurezza di un metro tra i deputati allestita la Sala Gialla che sarà utilizzata anche per le votazioni e la discussione che si terrà per l’approvazione della finanziaria. Lo ha comunicato il presidente dell’Ars, Gianfranco Micciché, aprendo la seduta. In Aula alcuni deputati e funzionari indossano una mascherina.

Sono 650 i posti letto di terapia intensiva che la Regione siciliana deve attivare per fronteggiare un possibile picco di contagi del Coronavirus. Lo ha detto l’assessore alla Salute, Ruggero Razza, nel corso della sua relazione all’Ars. Attualmente la disponibilità è di 120 posti letto in tutta la Regione. A oggi sono impegnati 29 posti letto “ma oggi registriamo un lieve miglioramento”, ha detto Razza.
“Applicando il peggiore moltiplicatore possibile la dotazione di posti letto già disponibili oggi consente alla Regione di non trovarsi alla situazione di asfissia – spiega Razza -. L’11 marzo è partito dalla Regione siciliana la richiesta di fabbisogno aggiuntivo per raggiungere il livello di 650 posti letto di terapia intensiva”.

L’articolo Coronavirus, l’Ars adotta misure contro il contagio proviene da Italpress.