Aumentano in Sicilia casi coronavirus, arriva l’esercito

Aumentano i casi di coronavirus in Sicilia. Dall’inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 3.961 e sono stati trasmessi all’Istituto superiore di sanità, invece, 340 campioni (58 più di ieri). Risultano ricoverati 179 pazienti (24 a Palermo, 91 a Catania, 16 a Messina, 2 ad Agrigento, 9 a Caltanissetta, 11a Enna, 3 a Ragusa, 15 a Siracusa e 8 a Trapani) di cui 36 in terapia intensiva, mentre 142 sono in isolamento domiciliare, quindici sono guariti (nove a Palermo, due ad Agrigento e Messina, uno a Enna e Ragusa) e quattro deceduti. L’ultimo decesso, per insufficienza cardiorespiratoria, è avvenuto a Enna: si tratta di un uomo di 82 anni con altre patologie, risultato positivo al tampone.

Ed è questa, così come comunicato dalla Regione Siciliana alla Unità di crisi nazionale, la divisione nelle varie province: Agrigento, 27; Caltanissetta, 12; Catania, 151; Enna, 21; Messina, 16; Palermo, 52; Ragusa, 7; Siracusa, 33; Trapani, 21.
Il quadro è aggiornato ad oggi.

Intanto, mentre il sindaco di Messina vara un’ordinanza contro il passeggio, inasprendo le misure disposte per fronteggiare l’emergenza coronavirus, da domani nell’isola arriva l’esercito.

“Una parte dei militari dell’Esercito in servizio in Sicilia – rende noto la Presidenza della Regione – sarà da domani impiegata nelle pattuglie di vigilanza urbana e nei punti di arrivo dei passeggeri. Lo ha assicurato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in un colloquio con il presidente della Regione, Nello Musumeci. Il governatore dell’Isola – sottolinea la nota – aveva avanzato ieri un’ulteriore richiesta formale, in tal senso, al capo del Viminale, allarmato dalla crescita del tasso di contagio che da alcuni giorni si registra in Sicilia”.
(ITALPRESS).

L’articolo Aumentano in Sicilia casi coronavirus, arriva l’esercito proviene da Italpress.