Intesa CDP-Comune di Bologna per nuove linee tram

Cassa Depositi e Prestiti e Comune di Bologna hanno firmato un protocollo d’intesa per rafforzare la cooperazione nell’attuazione degli interventi previsti dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (“PUMS”). In quest’ambito, CDP fornirà al Comune di Bologna consulenza tecnico-finanziaria per supportare interventi di mobilità sostenibile, volti a intensificare la rete di trasporto pubblico locale con la costruzione di quattro nuove linee tramviarie. L’obiettivo delle parti è quello di andare sempre più verso lo sviluppo della mobilità sostenibile, in un’ottica green e di riduzione delle emissioni inquinanti.
Cassa Depositi e Prestiti, in linea con l’intesa già firmata lo scorso 4 febbraio dall’Amministratore delegato, Fabrizio Palermo, e dal sindaco di Bologna, Virginio Merola, affiancherà il Comune con le seguenti attività: supporto tecnico sulla progettazione, consulenza amministrativa sui bandi di gara per l’affidamento dei servizi di ingegneria e di appalto lavori, supporto nella fase di gestione dei contratti. Per dare corso a questa intesa, è prevista da parte di CDP un’assistenza continuativa per rispettare l’iter e imprimere un’accelerazione sui progetti.
“In CDP abbiamo l’obiettivo di accelerare il processo di sviluppo delle infrastrutture del Paese al fianco degli Enti Locali, ampliando il nostro ruolo: da mero finanziatore a punto di riferimento operativo per tutte le fasi legate alla progettualità delle nuove iniziative. In continuità con la nostra missione oggi con il Comune di Bologna rafforziamo ulteriormente il modello di coesione con il territorio e la comunità”, ha dichiarato Tommaso Sabato, direttore CDP Infrastrutture e Pubblica Amministrazione.
Nello specifico, Cassa Depositi e Prestiti aiuterà il Comune con attività di supporto tecnico-amministrativo per la prima linea del trasposto pubblico “linea rossa” di lunghezza totale di 16 chilometri. Il Comune ha ottenuto il finanziamento dal bando MIT e si è conclusa la fase di progettazione di fattibilità tecnico economica.
A ruota CDP aiuterà il Comune di Bologna con supporto tecnico-finanziario per le altre tre linee previste dal PUMS (totale lunghezza della rete di 54 chilometri, compresa la linea rossa), delle quali sarà avviata la progettazione di fattibilità tecnica economica (PFTE) nel corso della fine 2020 inizio 2021.
Infine, è previsto anche un supporto tecnico-finanziario per altre opere previste dal PUMS, come parcheggi di scambio, piste ciclabili e altri interventi correlati.
(ITALPRESS).

L’articolo Intesa CDP-Comune di Bologna per nuove linee tram proviene da Italpress.