Nella fase 2 niente visite agli amici

“Relazione stabile affettiva non sono gli amici”. Lo riferiscono fonti di Palazzo Chigi, in merito alle visite ai “congiunti” che rientrano tra le motivazioni lecite per uscire di casa dal 4 maggio, con la fase 2 dell’emergenza coronavirus. Nelle “Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo” del sito della Presidenza del Consiglio (www.governo.it) dedicata al Dpcm sulla fase 2, si precisa che i congiunti ricomprendono “i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonchè i parenti fino al sesto grado (come, per esempio, i figli dei cugini tra loro) e gli affini fino al quarto grado (come, per esempio, i cugini del coniuge)”.
(ITALPRESS).

L’articolo Nella fase 2 niente visite agli amici proviene da Italpress.