Aspettando le riaperture fondi Regione per cultura, sport e bambini

“Abbiamo messo in campo in questi giorni un lungo ciclo di incontri con le parti sociali per affrontare la riapertura delle prossime settimane in tanti settori produttivi: abbigliamento, mercati, ristorazione, balneari, con i comuni costieri, con i comuni sui laghi, così come con il mondo dello sport della cultura e del sociale. La prossima settimana saremo pronti con le linee guida figlie della concertazione”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, presentando i provvedimenti economici presi dalla regione a sostegno della cultura, delle famiglie e dello sport. Uno sforzo economico, quello che rientra in “Regione vicina 2”, che vedrà un sostegno alla cultura da 5,6 milioni di euro, che serviranno per l’efficientamento energetico e l’adozione di tecnologie digitali, con 2 milioni; il sostegno all’affitto di teatri privati e sale cinematografiche per 1,6 milioni di euro, andando a coprire fino a un massimo del 40% dell’affitto; e oltre 2 milioni per i progetti per lo spettacolo dal vivo che potranno svolgersi anche in streaming. Altri 8 milioni saranno destinati alla ristrutturazione degli spazi culturali, per 5,2 milioni, e al funzionamento dei musei, istituti culturali e ecomusei, 3 milioni di euro. Anche le librerie indipendenti saranno sostenute con 1,6 milioni, di cui 100mila euro come buoni spendibili da parte dei possessori della Lazio Youth Card. Per quel che riguarda il mondo dello sport sono stati stanziati 5,2 milioni: “Il confronto con l’associazionismo sportivo è continuo e le misure nascono proprio da questo confronto – ha detto Zingaretti -. Come nel commercio siamo dentro questa stagione di monitoraggio regionale e prenderemo le decisioni che possono essere prese sulla base di una valutazione scientifica. È vero che se si prendono una ad una le discipline si potrebbe riaprire tutto ma è anche vero che bisogna verificare la massa di persone che circola nelle nostre città”. In attesa delle date per la riapertura degli impianti sportivi il Lazio ha deciso di aiutare le associazioni sportive dilettantistiche con una serie di misure che vanno dal sostegno agli affitti, con un contributo a fondo perduto fino al 40%, su cui sono stati messi 2 milioni di euro; con l’abbattimento fino all’80% dei canoni di locazione negli edifici Ater e una riduzione sui canoni di concessione nelle aree demaniali.
Previsto anche un contributo per il finanziamento delle manifestazioni sportive. Per le famiglie è previsto un buono sport destinato a ragazzi e over 65 con un reddito familiare inferiore a 20mila euro, un contributo per i ragazzi dai 6 ai 17 anni di 400 euro, contributo simile per gli Over 65. Per il settore turistico (su cui Zingaretti ha ricordato che “con i balneari ci siamo incontrati ieri, stiamo studiando misure di modifiche della stagione importanti che garantiranno standard di sicurezza significative. La data dipende anche qui dall’andamento epidemiologico”), la Regione ha stanziato un contributo di 20 milioni di euro, 15 destinati al settore alberghiero ed extralberghiero e 5 milioni per tour operator e agenzie di viaggi. Ai 15 milioni che saranno destinati alla sanificazione degli ambienti e alla ristrutturazione delle strutture potranno accedere anche quelle strutture extralberghiere non imprenditoriali. Ulteriori 1,2 milioni andranno alle strutture agrituristiche.
Per tutti si tratterà di contributi a fondo perduto. Previsti anche contributi a favore delle donne uscite da situazioni di violenza domestica sotto forma di contributi economici e messa a disposizione di alloggi Ater. Undici milioni di euro andranno al sostengo di asili privati, autorizzati e accreditati, mentre solo 3 milioni saranno destinati a quelli pubblici. “Si tratta – ha spiegato Zingaretti – di investimenti importanti per settori che vogliamo riportare all’attività entro l’estate senza dimenticarci delle fragilità, alle famiglie per portare serenità e speranza del futuro. Questa la nostra filosofia”.

Per i lavoratori piu’ fragili del Lazio, colf, badanti e tirocinanti, la Regione Lazio ha deciso di stanziare dei fondi a sostegno del reddito perche’ nessuno resti escluso dalla crisi economica causata dall’emergenza sanitaria di questi mesi. I fondi contro le diseguaglianze ammontano a 40 milioni di euro e saranno destinati a colf e badanti; 4,2 milioni sotto forma di un bonus dai 300 ai 600 euro; 5,4 milioni di euro per i tirocinanti che hanno dovuto interrompere o sospendere il tirocinio, 1,6
milioni per permettere ai rider di acquistare i dispositivi di protezione individuale, con un bonus di 200 euro a lavoratore, 24 milioni per i disoccupati e sospesi dal lavoro, 600 euro come contributo per le persone in stato di disoccupazione. Misure previste anche per le persone in difficolta’ economico-finanziaria
per contrastare l’usura.

L’articolo Aspettando le riaperture fondi Regione per cultura, sport e bambini proviene da Italpress.