Tasca d’Almerita, immesse 400 tonnellate di Co2 in meno in 2 anni

PALERMO (ITALPRESS) – Oltre 400 tonnellate di Co2 in meno immesse in atmosfera negli ultimi due anni, pari alle emissioni assorbite da circa 2000 alberi di arancio nell’arco di 10 anni; piu’ di 500.000 kWh di energia da fotovoltaico prodotta, che e’ come dire risparmiare l’equivalente dell’anidride carbonica liberata nell’atmosfera da un aereo che percorre 829 volte la tratta Roma-Londra; il traguardo di 1.600.000 bottiglie alleggerite dal 2011 ad oggi (+31,2% rispetto al 2018) con conseguente riduzione non solo delle emissioni, ma anche delle materie prime – gasolio, sabbia, soda, calcare – necessarie per fabbricare una bottiglia di vetro. E ancora, 54 posti di lavoro in piu’ creati negli ultimi 4 anni, 55.000 euro destinati, soltanto nel 2019, a progetti per lo sviluppo del territorio Sicilia (tra questi, per citarne alcuni, il Malvasia Day, Cogito, Palermo – Montecarlo).
I numeri pubblicati nel nono rapporto di sostenibilita’ di Tasca d’Almerita, cinque Tenute nei territori piu’ vocati alla viticoltura in Sicilia, descrivono l’impegno di un’azienda agricola che nove anni fa ha scelto di aderire a SOStain, programma di sostenibilita’ per la vitivinicoltura, nato dai produttori per i produttori.
SOStain consente di misurare l’impatto delle attivita’ di tutta l’azienda e non soltanto di una sua parte, con un principio alla base: l’influenza delle attivita’ agricole va oltre i campi che si coltivano, perche’ riguarda anche il benessere dei lavoratori, la salute dei consumatori, la valorizzazione del territorio circostante e la conservazione delle risorse naturali.
“Se dovessi raccontare cosa e’ per me la sostenibilita’, direi consapevolezza tramite misurazione – spiega Alberto Tasca, alla guida dell’azienda di famiglia -. Quando abbiamo aderito a SOStain, lo abbiamo fatto per iniziare un percorso di acquisizione di consapevolezza, perche’ volevamo sapere esattamente che effetto ha ogni azione che compiamo in vigna, in cantina e in generale in tutta l’organizzazione. SOStain ci offre la possibilita’ di misurare costantemente, tramite rigorosi indicatori scientifici, il nostro livello di sostenibilita’; in questo modo tutte le decisioni sono prese sulla base di dati oggettivi, che ci aiutano a evitare gli sprechi e a preservare l’emozionante territorio che ci e’ stato dato in prestito”.
Un viaggio lungo nove anni, quello di Tasca d’Almerita in direzione della sostenibilita’, con tanta strada ancora da percorrere. Nel report annuale di sostenibilita’ infatti, oltre ai risultati delle azioni intraprese, vengono tracciati anche gli impegni per l’anno successivo, attraverso un vero e proprio “preventivo di sostenibilita’”.
(ITALPRESS).

L’articolo Tasca d’Almerita, immesse 400 tonnellate di Co2 in meno in 2 anni proviene da Italpress.