Povertà, dal Fondo nazionale 35,5 mln per la Lombardia

MILANO (ITALPRESS) – E’ di 35,5 milioni di euro la quota del Fondo nazionale per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale destinata alla Lombardia per il 2020. “Questo denaro ci permetterà di rafforzare le politiche di miglioramento della qualità della vita dei nostri cittadini, in particolare di quelli più fragili – spiega l’assessore regionale alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini -. Inoltre, contribuirà a moltiplicare le azioni di inclusione”.
“La difesa del sociale è una delle linee guida di questa Giunta – ricorda Bolognini -. Con l’emergenza coronavirus il nostro impegno verso i più deboli è stato amplificato. Quest’anno metteremo a disposizione per il contrasto alle condizioni di vulnerabilità 283,2 milioni di euro, tra fondi regionali e riparto di quelli nazionali. Insieme possiamo farcela e, alla fine, torneremo più forti di prima”.
“Sono numerose – ricorda l’assessore – le persone in difficoltà a causa dello tsunami economico generato dalla diffusione del Covid-19. In molti, senza alcuna colpa, rischiano persino di perdere il lavoro. Grazie anche all’apporto del Fondo Povertà, proseguiremo a essere loro accanto, cercando di dare risposte concrete ai loro bisogni. Continueremo a realizzare interventi capillari e sempre più integrati sul territorio. Cercheremo di dare un pò di respiro alle tante famiglie che oggi si ritrovano sotto pressione e a rischio povertà”.
Proseguiranno, quindi, nel 2020 le numerose iniziative regionali di contrasto alla povertà avviate da questa Giunta, “che si sono dimostrate particolarmente efficaci nell’abbassare i tassi di povertà”, evidenzia Bolognini.
(ITALPRESS).