Malta, ancora chiuso il traffico aereo con il Nord Italia

Malta aprirà i suoi porti e aeroporti per tutta l’Italia tranne il Nord dall’1 luglio. Lo ha confermato il primo ministro Robert Abela durante un’intervista radiofonica. Abela ha anche annunciato che da oggi l’emergenza sanitaria legata al coronavirus sarà dichiarata terminata. Per quanto riguarda la riapertura dell’aeroporto internazionale di Malta, il primo ministro ha affermato che il governo sta monitorando continuamente la situazione all’estero e ha recentemente deciso di rimuovere Israele dal programma di volo dell’aeroporto internazionale di Malta, ma alcuni aeroporti in Italia, Francia e Spagna saranno inclusi. Tutta la Francia, tranne una regione, sarà inclusa; lo stesso vale per la Spagna. Le autorità maltesi hanno aggiunto altri tre paesi alle sue liste per voli sicuri; la Polonia, la Croazia e la Grecia. Alcune settimane fa sono stati annunciati voli diretti per altri 19 paesi o regioni inclusi nella lista dei viaggi sicuri: Sicilia, Sardegna, Islanda, Slovacchia, Cipro, Lituania, Israele, Lettonia, Norvegia, Svizzera, Estonia, Danimarca, Ungheria, Austria, Lussemburgo, Germania, Repubblica Ceca, Irlanda e Finlandia.

L’aeroporto internazionale di Malta ha annunciato che per il periodo tra luglio e ottobre sei compagnie aeree avranno collegamenti diretti con 17 aeroporti in nove paesi e regioni, tra cui la Sicilia, la Germania, la Svizzera e il Lussemburgo. Fino ad oggi Malta ha registrato un totale di 649 casi positivi di coronavirus. 603 pazienti sono guariti, 37 sono ancora attivi e 9 hanno perso la vita.

(ITALPRESS/MNA).