Car e bike sharing, a Palermo abbonamenti gratis per universitari

Un abbonamento gratuito al car sharing e bike sharing AmiGo di Amat per circa 1.400 studenti dell’Università degli Studi di Palermo selezionati tramite un bando. La consegna della prima tessera, ad una studentessa dell’Ateneo, è avvenuta questa mattina nella cittadella universitaria di viale delle Scienze.

“E’ un’occasione importante perché si realizza e concretizza questa convenzione che abbiamo fatto con Amat – ha spiegato il rettore, Fabrizio Micari -. Tra l’altro è estremamente positivo il numero di ragazzi che già hanno aderito a quest’iniziativa. E’ una bellissima sfida che procede all’insegna della sostenibilità in una logica di collaborazione con il comune che anche nei momenti di lockdown ha continuato e non ha mai venuta meno e quindi siamo veramente contenti di realizzare questo”.

Un’iniziativa che nelle prossime settimane verrà estesa anche alle altre sedi: “Stiamo procedendo per fare la stessa cosa con Agrigento, Caltanissetta e Trapani – sottolinea il rettore dell’Università degli Studi di Palermo -, dove assume ancora un’ulteriore valenza perché anche gli stessi colleghi che vanno in queste città per fare lezione potranno approfittare di questi mezzi per potersi spostare all’interno della città. E’ veramente uno stimolo ai ragazzi a credere sempre di più ai temi della sostenibilità su cui puntiamo tantissimo”.

Grande soddisfazione per il presidente di Amat, Michele Cimino: “Per noi è una grande possibilità perché ritengo che i giovani dell’università di Palermo sono quelli che potranno mostrare maggiore sensibilità al car sharing ed alla mobilità sostenibile, soprattutto per quelli che vengono da fuori. Anche il governo nazionale sta puntando sulla mobilità sostenibile, penso che quest’argomento sia maggiormente ricettivo verso i giovani e i giovani universitari e per questo sono molto fiducioso”.

Per tutti gli iscritti all’Università, oltre gli studenti vincitori del bando, sarà applicata alle tariffe di noleggio una particolare scoutistica: “Sicuramente è stata un’iniziativa molto interessante per far conoscere il servizio agli studenti – commenta Marina Palumbo Cardella, studentessa della facoltà di Economia a cui è stato consegnato l’abbonamento -. E’ una cosa positiva per sponsorizzare un servizio utile per tutta la città. E’ qualcosa che gli studenti non valutano le pieno delle sue possibilità e sicuramente è qualcosa che rende Palermo migliore. In casa abbiamo una sola macchina, quindi sarà utile per riuscire a spostarsi in autonomia, riducendo i consumi”.

Presente alla consegna della tessera AmiGo anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: “La mobilità è il chiodo al quale appendiamo il quadro delle nostre azioni quotidiane. Questa iniziativa è la conferma di come l’Amat stia svolgendo un ruolo di protagonista del settore della mobilità sostenibile, non soltanto a Palermo e nelle aree comunali ma anche in quelle dell’università. Questo credo che sia un segnale importante per un cambio culturale che è fatto di azioni concrete”, sottolinea il primo cittadino.
(ITALPRESS).