Festa Benevento, la Strega torna in Serie A

Dopo il pari con tanto di fuochi d’artificio a Salerno tra Salernitana e Cremonese, match terminato 3-3, la serata del 31° turno di Serie B regala altre emozioni a cominciare dalla festa promozione del Benevento. Era una pura formalità, mancava un solo punto e tra le mille complicazioni di questa serata gli uomini di Filippo Inzaghi sono riusciti a centrare l’obiettivo battendo la Juve Stabia per 1-0 nonostante gli oltre 65 minuti in 10 per l’espulsione di Caldirola. Al 71′ è Sau a firmare il gol che vale la vittoria e la matematica promozione in A, per la prima volta dal portone principale d’accesso dopo la prima storica promozione centrata ai playoff nella stagione 2016-17. Una festa, però, contenuta in
attesa di tempi migliori per poter tornare a far emozionare dal vivo i propri tifosi, proprio come promesso dal presidente Vigorito a poche ore dal fischio d’inizio: “Io avrei aperto le
porte a tutti ma i tifosi hanno la mia parola: appena ne avremo la possibilità, prometto che la prima partita del Benevento al ‘Vigorito’ sarà gratis per tutti”. “Sono davvero felice per la promozione del Benevento in serie A. Un traguardo strameritato, raggiunto quando mancano ancora 7 giornate alla fine del campionato, eguagliando il record dell’Ascoli. Complimenti e bentornato nella massima serie, ci vediamo al derby”. Così il ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, subito dopo la matematica promozione in A del Benevento.
(ITALPRESS).