Università, Regione Sardegna stanzia 13,6 mln per le borse di studio

CAGLIARI (ITALPRESS) – Oltre cinquemila euro (5.258) per gli studenti fuori sede, 2.899 euro per gli studenti pendolari e 1.982 euro per quelli in sede. Sono gli importi delle borse di studio per gli universitari della Regione Sardegna, che ha approvato i nuovi criteri per i bandi. Il provvedimento prevede azioni di sostegno a favore degli studenti capaci e meritevoli, privi di sufficienti mezzi economici, inclusi gli studenti con disabilità. Su proposta dell’assessore Andrea Biancareddu, la Giunta conferma il proprio impegno a garantire a tutti gli studenti universitari la borsa di studio stanziando 13 milioni e 650 mila euro di risorse regionali per i bandi che saranno pubblicati dagli Ersu per l’anno accademico 2020/2021. Alle risorse regionali, inoltre, si sommano quelle statali (Fondo Integrativo Statale), il gettito della tassa regionale per il diritto allo studio universitario, incassato nel corso dell’anno 2020 direttamente dagli Ersu, le risorse proprie degli enti relative ad avanzi di amministrazione vincolati ed eventuali risorse comunitarie che potranno rendersi disponibili sul Por Sardegna Fse 2014-2020. L’impegno della Regione a soddisfare le richieste di tutti gli studenti idonei, pari a 10.550 unità presenti nelle graduatorie definitive degli Ersu per l’anno accademico 2019/2020 (6.790 studenti beneficiari dell’Ersu di Cagliari e 3.760 studenti beneficiari dell’Ersu di Sassari) è stato premiato negli ultimi anni dallo Stato nella ripartizione delle risorse relative al Fondo di intervento integrativo statale (Fis) perchè sono aumentati in proporzione alle risorse regionali stanziate per le borse di studio i fondi ministeriali attraverso un effetto moltiplicatore. Per l’anno 2020, lo Stato ha già comunicato l’erogazione di un primo acconto del Fis pari a 9 milioni e 145 mila euro. “Questo risultato nazionale si evince anche dopo i risultati della classifica nazionale delle Università statali italiane dove gli Atenei di Cagliari e Sassari hanno raggiunto un ottimo piazzamento”, sottolinea l’assessore Biancareddu. Lo stanziamento complessivo sarà ripartito sulla base della percentuale di studenti iscritti, nell’anno accademico 2019/2020, a corsi di primo, secondo e terzo livello presso le Università degli Studi di Cagliari e di Sassari e le istituzioni Afam di Cagliari e di Sassari.
(ITALPRESS).