Conte “Napoli forte ma in coppa meritavamo noi”

MILANO (ITALPRESS) – “Il Napoli? Stiamo parlando di una squadra molto forte, che negli anni è sempre stata lì a cercare di dare fastidio a chi poi ha vinto lo scudetto. Una squadra con una buonissima rosa, si è rinforzata molto. E ha vinto la Coppa Italia”. Il tecnico dell’Inter Antonio Conte parla così del Napoli alla vigilia della sfida di San Siro, valida per la penultima giornata di campionato. I nerazzurri sono stati eliminati nelle semifinali di Coppa Italia proprio dalla squadra di Gattuso che poi ha vinto la competizione: “Sicuramente fu una buona partita da parte nostra, per certi versi la più bella tra le gare giocate contro il Napoli in questa stagione. Meritavamo sicuramente di più”, ha dichiarato Conte, soffermandosi poi sulla propria rosa. “Alleno un gruppo di ragazzi molto seri, molto concentrati, che hanno sempre lavorato. Merito loro: si sono sempre messi a disposizione anche se magari le scelte non li premiavano. Si sono allenati seriamente, da professionisti seri. Ma non avevo dubbi. Questo, dal punto di vista umano, è un ottimo gruppo”, ha rimarcato l’allenatore dell’Inter facendo in particolare i complimenti a Ranocchia: “Ogni volta che è stato chiamato in causa ha dato risposte positive”. Poi una riflessione su Lukaku: “Romelu è un calciatore che ha margini di miglioramento, in alcune situazioni di gioco può e deve crescere – ha osservato Conte – Stiamo parlando, come ho detto dopo il match, di un giocatore atipico, perchè nonostante la sua stazza, la sua forza, la sua altezza e il suo essere un riferimento in avanti, è anche veloce. Ha margini di miglioramento, ma è importante che ognuno di noi abbia quella voglia e quella fame di alzare il proprio livello e crescere sempre di più”. Infine una battuta sulle condizioni di Sensi: “Sta facendo dei progressi, ma è difficile fare oggi delle previsioni o delle stime sul suo rientro. Fino al termine della settimana, e quindi del campionato, non si allenerà con noi. L’importante è che stia bene e si possa buttare alle spalle questa annata che è stata molto sfortunata per lui e penalizzante per noi”, ha concluso Conte.
(ITALPRESS).