Trasporti, in Emilia Romagna una metro leggera tra Rimini e Ravenna

BOLOGNA (ITALPRESS) – Treni ogni mezz’ora lungo la tratta Rimini-Ravenna, grazie a una linea che avrà le caratteristiche di una metropolitana leggera e farà soste in ogni località. E’ l’obiettivo dell’accordo firmato oggi tra Regione, ministero dei Trasporti e Rete ferroviaria italiana (Rfi), alla presenza della ministra Paola De Micheli, del presidente Stefano Bonaccini, dell’assessore regionale ai Trasporti Andrea Corsini e dell’amministratore delegato e direttore generale di Rfi Maurizio Gentile. Il protocollo prevede l’istituzione di un gruppo di lavoro tra ministero Trasporti, Rfi e Regione che entro un anno dovrà definire il piano degli interventi infrastrutturali e tecnologici necessari a realizzare il miglioramento dei collegamenti ferroviari tra le due città. Previsto anche un coordinamento con gli enti locali interessati, con lo scopo di definire soluzioni integrate condivise con le realtà locali. Tra gli interventi in programma per migliorare il flusso del trasporto lungo il tratto di costa interessato, la soppressione di 29 passaggi a livello e la realizzazione di opere per favorire la viabilità ciclabile e pedonale, mentre sarà valutata nel medio lungo periodo, l’introduzione di nuove fermate. “Questo è un passo concreto – ha detto la ministra De Micheli – E’ un protocollo che contiene già le indicazioni, e gli obiettivi di trasporto che l’Emilia-Romagna vuole raggiungere”. Terminata la fase di approfondimento, la ministra ha quantificato in due anni il tempo necessario per passare a quella operativa: “Sono tranquilla che il presidente Bonaccini potrà inaugurare il cantiere da presidente”. “In questi anno abbiamo in mente investimenti importanti e strategici su tutto ciò che è alternativo all’uso dell’auto – ha detto Bonaccini – Ne abbiamo diversi su cui attendiamo il via libera del governo sulle concessioni autostradali, perchè sono già decise. Ma questa per noi è la legislatura di svolta che ha a che fare con i mezzi non inquinanti e sostenibili”.
(ITALPRESS).