Il BMW Group sviluppa ciclo di materiali sostenibili per batterie

MILANO (ITALPRESS) – La sostenibilità svolge un ruolo centrale nell’espansione dell’elettromobilità. Il BMW Group si è quindi posto l’obiettivo di creare un ciclo di materiali chiuso e sostenibile per le batterie. Con un nuovo impianto pilota che produrrà batterie agli ioni di litio, l’azienda sta compiendo il passo logico successivo per presidiare tutti gli aspetti della catena del valore delle batterie: dalla selezione dei materiali, alla composizione e alla progettazione delle celle della batteria, fino alla produzione quasi-standard e al riciclo.
L’impianto pilota sarà costruito a Parsdorf, vicino a Monaco, e dovrebbe entrare in servizio alla fine del 2022. Il volume totale del progetto è di quasi 110 milioni di euro e circa 50 addetti lavoreranno nello stabilimento. Il Ministero Federale Tedesco dell’Economia e il Ministero Bavarese dell’Economia, dello Sviluppo Regionale e dell’Energia sostengono il progetto nell’ambito del processo di finanziamento europeo IPCEI (Important Projects of Common European Interest).

L’azienda ha appena aperto un Centro di competenza sulle batterie separato a Monaco nel novembre 2019, che copre l’intera catena del valore delle batterie, dalla ricerca e sviluppo alla composizione e progettazione delle celle della batteria, fino alla producibilità su larga scala. Il BMW Group sta facendo il passo logico successivo con il nuovo impianto pilota e sta ampliando ulteriormente la sua esperienza. L’obiettivo è migliorare le capacità prestazionali delle celle della batteria e dimostrare la producibilità su larga scala. Per fare ciò, il BMW Group svilupperà processi e sistemi di produzione innovativi, che verranno poi installati nell’impianto pilota di 14.000 m². Utilizzando processi e sistemi di produzione impiegati anche nella produzione standard, l’azienda sarà in grado di dimostrare la fattibilità industriale delle future generazioni di batterie. L’obiettivo principale sarà l’ottimizzazione dell’efficienza produttiva, dei costi e della qualità. Basandosi sul know-how del centro di competenza sulle batterie e, in seguito, anche dell’impianto pilota, il BMW Group porterà la tecnologia ottimale delle celle a maturità in serie nel minor tempo di implementazione possibile e consentirà ai fornitori di produrre batterie secondo le proprie specifiche. Entro il 2021 un quarto dei veicoli del BMW Group venduti in Europa dovrebbe avere una trasmissione elettrica; un terzo nel 2025 e metà nel 2030.
(ITALPRESS).